Villa San Remigio, a Verbania arrivano 7 milioni di euro. Fondi anche per il palazzetto dello sport di Gravellona Toce e per il palazzo dei congressi di Stresa.

Villa San Remigio, a Verbania arrivano 7 milioni di euro

550mila euro dalla Regione Piemonte per l’acustica del palazzo dei congressi a Stresa, 800mila per completare il palazzetto dello sport a Gravellona Toce e, soprattutto, 7 milioni per riqualificare il parco di villa San Remigio. «Un sogno, questo – ha commentato il vicepresidente, Aldo Reschigna dando l’annuncio – che coltivo da quando ero sindaco di questa città e che, ora, va finalmente in porto. Il parco, da anni, è oggetto solo di ordinaria amministrazione. Ci sono le fontane, le balaustre che necessitano di interventi di restauro conservativo. Quattro anni fa abbiamo dato la villa in comodato d’uso per 50 anni al Comune di Verbania, questo è il secondo, decisivo passo». «La villa – è intervenuta il sindaco Silvia Marchionini – sarà pronta ad ottobre per ospitare mostre d’arte, d’altro tipo e piccoli eventi culturali. Presto metteremo a bando il consolidamento della terrazza a lago».

Fondi anche per il palazzetto dello sport di Gravellona Toce

Il palazzetto dello sport di Gravellona Toce, ha ricordato Reschigna, «doveva essere una delle opere d’accompagnamento alle olimpiadi invernali del 2006. Quando ci siamo insediati il presidente Sergio Chiamparino vi fece un sopralluogo, uno dei primi del nostro mandato. Il cantiere era fermo ad uno scheletro. Ora ci sono tutte le possibilità perché sia completato entro il 2019. Lo dico per sottolineare che, in questi 4 anni, non abbiamo fatto altro che portare a termine eredità lasciate incompiute da chi ci ha preceduto». «Anche l’acustica imperfetta dell’auditorium del palazzo dei Congressi – ha sottolineato il vicepresidente – è un problema lasciato da altri che ci siamo trovati a dover risolvere. Ce l’ha sottoposto il direttore artistico, Andrea Noseda, a me e all’assessore al Turismo e alla Cultura, Antonella Parigi ad una presentazione delle Settimane Musicali. Ne abbiamo preso atto e cerchiamo di risolverlo».

Leggi anche:  Beni confiscati, ordine del giorno per dire no alla messa all'asta

Prossimo obiettivo il completamento della rete ciclopedonale

Reschigna ha concluso con un annuncio a sorpresa: «Abbiamo in mente di completare la rete delle piste ciclopedonali attualmente esistente tra Verbania, Baveno, Gravellona Toce e in direzione dell’Ossola. Chiediamo ai comuni indicazioni. Si tratta di decidere verso quale direzione proseguire. Se verso Castelletto Ticino-Sesto Calende oppure in direzione del confine di stato con la Svizzera».
Mauro Rampinini