Terzo Settore, secondo incontro a Borgomanero il 26 maggio durante il quale si approfondiranno gli aspetti legali e fiscali della riforma.

Terzo Settore, secondo incontro a Borgomanero il 26 maggio

Si terrà sabato 26 maggio, all’Auditorium don Cavigioli di viale Dante a Borgomanero alle 9.30, la seconda giornata del convegno “Riforma del Terzo Settore: sfide e opportunità”. Il forum, organizzato dagli assessorati alla cultura e alle politiche sociali del Comune di Borgomanero in collaborazione con Confartigianato, Centro servizi per il territorio, Associazione Dignità e Lavoro e Fondazione Centro per lo studio e la documentazione delle Società di Mutuo Soccorso, con il patrocinio di Provincia di Novara e Regione Piemonte, ha visto un’importante partecipazione di pubblico già sabato 19 maggio.

L’impatto sulla società civile

Si sono alternati relatori di grande livello quali il sottosegretario Luigi Bobba e Anna Di Mascio responsabile del Forum Terzo Settore della Regione Piemonte. Sono intervenuti poi Daniele Giaime vice-presidente CST Novara-Vco e Giorgio Fiorentini professore dell’Università Bocconi e Giannino Piana. I relatori hanno presentato i contenuti e i principi della nuova legge e illustrato l’impatto della stessa sulla società civile.

Seconda parte dedicata agli aspetti legali, contabili e fiscali della riforma

Terzo settore convegno borgomaneroLa seconda parte del convegno avrà un taglio più pratico e sarà, invece, dedicata agli aspetti legali, contabili e fiscali introdotti dalla riforma. Aprirà i lavori l’avvocato Guido Bonfante, professore ordinario di Diritto Commerciale all’Università di Torino, con l’intervento “Il Codice del Terzo Settore: luci e ombre del nuovo quadro giuridico per gli Enti del Terzo Settore”. A seguire Federico Moine, commercialista con “Le ragioni dell’adesione al Codice del Terzo Settore e al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore”. Interverrà poi l’assessore alle Politiche Sociali della Regione Piemonte, Augusto Ferrari. Giorgio Dulio, commercialista, approfondirà gli aspetti contabili e fiscali della riforma. Chiuderà il ciclo di interventi il notaio Raimondo Pertusi.

Leggi anche:  Piccola Roubaix da Burbanè, tutto pronto

“Importante fare squadra”

“Oggi il Terzo settore – evidenzia il sindaco di Borgomanero Sergio Bossi  – è pronto per giocarsi le sfide della riforma ma chiede di avere certezze. Il convegno è stato fortemente voluto proprio per iniziare ad informare e sensibilizzare i soggetti che operano nella società civile e sono interessati dalla riforma. E’ importante  fare squadra in modo da poter costruire strategie virtuose in cui l’intervento pubblico e quello del Terzo settore possano realizzare le condizioni per un nuovo ed efficace universalismo del welfare”.