Romentino di corsa per il Kenya. Successo per la manifestazione a sostegno degli impegni umanitari dell’associazione di Cameri Nonnoboi.

Romentino di corsa per il Kenya

In tanti di corsa per “Romentino Halloween Run for Kenya”. Nonostante il maltempo grande successo giovedì 1° novembre per la seconda edizione della corsa podistica non competitiva organizzata per sostenere gli impegni umanitari dell’associazione di Cameri Nonnoboi. Due i percorsi, il minigiro per i camminatori e l’itinerario per i runner modificato a causa del maltempo che ha reso impraticabile l’itinerario proposto inizialmente nella campagna romentinese. «Siamo molto soddisfatti della partecipazione – ci dice Lorenza Gamoletti che insieme al marito Roberto Sardi guida l’associazione con una passione e un entusiasmo contagiosi -, i runner sono veramente matti perché nonostante la fitta pioggia hanno voluto essere presenti in massa alla manifestazione: a correre sono venuti alcuni degli atleti più forti della zona e anche questo per noi è un riconoscimento importante».

Un grande aiuto per gli orfani di Kakamega

«Sinceramente non ci aspettavamo una risposta così. Al di là dei numeri quello che vogliamo sottolineare è il sostegno che non ci fanno mai mancare nelle varie manifestazioni legate alla corsa: ci danno la forza necessaria per andare avanti nelle nostre attività, una bella carica emotiva per noi. Questo significa che possiamo continuare ad aiutare i 24 bambini orfani, dai 4 ai 18 anni, che abitano nella struttura costruita dalla nostra associazione a Kakamega, ai confini con l’Uganda, in una località non turistica. Le priorità di Nonnoboi sono l’alimentazione, la sanità e l’istruzione ma se riusciamo anche a raggiungere altri obiettivi, come assicurare il cibo ai bambini che non risiedono nel nostro orfanatrofio, è grazie all’aiuto delle tante persone che ci sostengono».

Leggi anche:  Natale a Novara, gli studenti del liceo artistico al lavoro per addobbare la città FOTOGALLERY

Al via il nuovo progetto della sartoria

«Parte ora un nuovo progetto, una sartoria, che darà lavoro a un gruppo di ragazze. Mantenere attivo l’asilo per 80 bambini è un altro traguardo importante per Nonnoboi. Gratificante ma impegnativo. E noi continuiamo su questa strada, non stiamo mai fermi. Con le attività proposte nel Novarese riusciamo a finanziare i progetti messi in piedi in Kenya: dal corso di cucito alla cena che si terra a Romentino venerdì 16 novembre in collaborazione con il Centro Incontro Anziani. Anche la tessera di socio sostenitore di 15 euro va a supportare le nostre attività e in particolare il programma alimentare. Stessa finalità per la distribuzione dei calendari 2019 e per la gara che Davide Daccò sta organizzando per il 16 dicembre in Lombardia con un itinerario che va da Robecco sul Naviglio a Turbigo». Il prossimo appuntamento è l’8 dicembre con la Galliate Cri Run. per informazione si può visitare la pagina Facebook di Nonnoboi.

e.gr.