Rigenerazione urbana per ridare vita ai luoghi in degrado. Il sindaco Canelli è intervenuto a un incontro del ciclo “Progettare nei quartieri” al centro polifunzionale della Rizzottaglia. Al centro, sede delle attività del progetto “GAD-GenerAzioni Donatello”, è ora anche aperto uno sportello legale.

Rigenerazione urbana per ridare vita ai luoghi in degrado

Il progetto GAD-GenerAzioni Donatello, promosso da una rete di associazioni che operano nel contesto della Rizzottaglia con capofila Territorio e Cultura Onlus, è il primo progetto non milanese ad essere inserito nel programma sulle periferie “La città intorno” di Fondazione Cariplo. Il perché l’hanno spiegato Chiara Bartolozzi e Cecilia Colombo, della stessa Fondazione, lo scorso giovedì 17 maggio in una lezione del ciclo di incontri “Progettare nei quartieri” realizzato tramite GAD. «Ha caratteristiche di intervento partecipativo sul territorio ben in linea con la nostra progettualità su Milano» chiarisce Chiara Bartolozzi.

Al centro sociale un campus universitario

La parola d’ordine è rigenerazione urbana come ha ben rimarcato anche il sindaco di Novara, Alessandro Canelli, presente all’incontro: «La vera sfida non è la riqualificazione di quanto è in degrado, pur importante, ma è la rigenerazione urbana attraverso progetti mirati che rendano quei luoghi vivi – ha detto – Il centro polifunzionale della Rizzottaglia ne è un esempio. E nello stesso quartiere abbiamo forse il progetto con la p maiuscola nell’ambito della rigenerazione urbana a Novara: trasformare il centro sociale, in stato di completo abbandono, in un campus universitario aperto alla città».

Leggi anche:  Disabili, una “rete” informativa

Ora anche uno sportello legale

Al centro polifunzionale di piazza Donatello è ora attivo uno sportello legale. Da qualche mese, infatti, la struttura è diventata la sede della camera di mediazione Giuriform, una delle realtà che a Novara si occupa di gestire i conflitti e risolvere le controversie senza dover ricorrere alla giustizia ordinaria (nella foto la presidente Vincenza Laccisaglia con Giacomo Balduzzi). Oltre alla mediazione civile, lo sportello legale offre da sempre anche attività di prima consulenza gratuita (tramite la cassetta della “posta dell’avvocato”) e si occupa di diffondere la cultura della giustizia riparativa. Lo sportello è aperto ogni mercoledì dalle 10 alle 13. Negli altri orari di apertura è sempre possibile lasciare la propria richiesta nella cassetta della “posta dell’avvocato”.