Protezione dei dati, il Comune di Novara nomina un data protection officer e costituisce un gruppo di lavoro per applicare le norme del Regolamento europeo.

Protezione dei dati, il Comune di Novara applica le norme del Regolamento europeo

Il sindaco Alessandro Canelli ha raccolto le opportunità offerte dall’entrata in vigore delle norme del Regolamento generale sulla protezione dei dati per consolidare l’azione amministrativa di sviluppo digitale del territorio. “L’obiettivo – spiega il direttore generale Roberto Moriondo – è migliorare la sicurezza e, quindi, la qualità della vita delle persone, delle istituzioni e degli operatori economici, la loro preventiva tutela nella società virtuale della digitalizzazione, della comunicazione e dei servizi on line”.

Costituito un gruppo di lavoro

Il gruppo di lavoro è costituito dal direttore generale, dal dirigente Servizio ICT/Smart City Davide Zanino, dal dirigente del servizio del personale Dario Santacroce e dai funzionari del personale Gabriella Gentile e dell’unità Sistema informativo Leonardo Dorio. Questi si occuperanno di pianificare le attività per applicare le norme del Regolamento Europeo 2016/679.  La nuova legislazione europea impone agli Enti e alle aziende di proteggere i dati delle persone fisiche con le quali entrano in contatto, in ragione dell’attività svolta. Enti e aziende hanno anche la possibilità di utilizzare gli stessi dati sia per tutelare la libertà e la dignità della persona, sia anche per ottenere un fondamentale requisito per lo sviluppo socio-economico del territorio, per la sua programmazione in ordine ai servizi pubblici e privati e per la loro corretta gestione.

Leggi anche:  Artigiani aperti per ferie, torna l’iniziativa di Confartigianato

“Non esiste sviluppo senza sicurezza e senza libertà”

“Non esiste sviluppo senza sicurezza e senza libertà – spiegano dal Comune – quindi, la protezione dei dati personali si configura come tutela preventiva dei diritti e delle libertà fondamentali delle persone fisiche e delle aziende i cui dati economici, giudiziari e sensibili (sanitari, razziali, di appartenenza religiosa, di orientamento sessuale, di appartenenza politica, eccetera) viaggiano sulla rete e per tale ragione sono esposti a probabile illecito utilizzo”. Per rendere effettiva la tutela il sindaco ha nominato come responsabile alla protezione dei dati dei cittadini e degli utenti per il Comune l’avvocato Michele Gorga, i dati di contatto del quale sono pubblicati sul sito dell’Ente.

v.s.