Protezione civile: due giorni per simulare un intervento di soccorso con squadre nazionali e internazionali in caso di alluvioni nel bacino idraulico dei fiumi Tagliamento e Livenza. Questo il tema dell’esercitazione “Neiflex”, North Eastern Italy Flood Exercise. Neiflex è stata cofinanziata dalla Commissione Europea nel quadro dell’azione del Meccanismo Unionale di Protezione civile e guidata dal Dipartimento nazionale della Protezione Civile, capofila di un consorzio composto da Austria, Francia, Montenegro, Serbia, Slovenia, a cui si è unita la Federazione Russa.

Dal Coordinamento territoriale di Novara

Neiflex ha testato il coordinamento e l’attivazione del sistema nazionale di protezione civile oltre alla capacità d’intervento delle squadre operative europee. L’esercitazione si è svolta con la collaborazione del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco, della Regione Piemonte e dell’Esercito Italiano.  All’esercitazione per la Prociv ha partecipato il Piemonte con i vari coordinamenti territoriali: in tutto  74 uomini e 19 mezzi, tra camion e vetture (il Coordinamento di Novara, che ha sede a Gattico, era presente con 4 uomini). Poi anche il Veneto e il Friuli Venezia Giulia.

m.d.a.