Piscina di via Solferino, slitta ancora la riapertura. Necessario l’intervento sulla controsoffittatura degli spogliatoi.

Piscina di via Solferino, slitta ancora la riapertura

La riapertura della piscina di via Solferino, inizialmente prevista per la fine del mese, subirà un ulteriore “slittamento” di “qualche” settimana. A usare la parola “qualche” è stato lo stesso assessore alla Cura della città Federico Perugini, nel pomeriggio di ieri, nel corso di una conferenza stampa che ha portato i giornalisti ad effettuare un sopralluogo nel cantiere.

Interventi necessari sulla controsoffittatura degli spogliatoi

«Al momento – ha voluto precisare Perugini – non voglio sbilanciarmi con una data precisa». Il motivo principale di questo ulteriore ritardo è dovuto al fatto che «nel corso dei lavori è emerso tra l’altro che in una parte degli spogliatoi occorreva intervenire sulla controsoffittatura, che rischiava seriamente di cedere».

La pioggia ha allungato i lavori

Vuoi per necessità, vuoi per scelta («A questo punto tanto valeva fare le cose bene, senza dimenticare che nello scorso mese di maggio abbiamo avuto 22 giorni di pioggia che hanno portato ad un allungamento dei lavori»), ecco spiegato il tutto. E così quelli che potevano essere interventi conclusivi di “abbellimento” a pareti e infissi hanno finito per trasformarsi in una vera e propria operazione strutturale.

Leggi anche:  Operazione zaino pieno, successo dell'iniziativa di Fratelli d'Italia

Luca Mattioli

Leggi di più sul Corriere di Novara di giovedì 28 giugno 2018