Nuovo prefetto a Novara, è Rita Piermatti. Viterbese, classe 1955, è la prima donna che ricopre il ruolo in città.

Nuovo prefetto a Novara, è Rita Piermatti

Il nuovo prefetto di Novara è una donna (la prima), Rita Piermatti, che sostituisce Francesco Paolo Castaldo, andato in pensione il 30 giugno. La nomina è stata resa nota nella serata di venerdì dal Ministero dell’interno. Nata a Viterbo il 20 marzo del 1955, laureata in Giurisprudenza all’università “La Sapienza” di Roma, ha un master in Project Management alla Luiss. Ha avuto incarichi internazionali in ambito Interpol e Europol. In Italia tra i vari incarichi ricoperti è stata commissario straordinario del Comune di Leinì (sciolto per infiltrazioni della criminalità organizzata).
È stata Capo segreteria dei Consiglieri del Ministro dell’Interno.

Incarichi internazionali

Precedentemente anche Capo della segreteria speciale al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (dal 2001 al 2006), Vicario della Prefettura di Grosseto (2006-2007), Commissario straordinario per la gestione provvisoria del Comune di Monte Argentario, dal 2007 al 2008 e prefetto di Viterbo per un anno e mezzo.
In merito alle nomine di vari prefetti tra cui quello di Novara il ministro dell’Interno Matteo Salvini, al termine del Consiglio dei ministri, tenutosi a palazzo Chigi, ha reso pubblica la seguente dichiarazione: “L’ampio e articolato movimento dei prefetti che abbiamo deliberato oggi è la testimonianza dell’attenzione al territorio che intendo mantenere e rafforzare in questo mio mandato”.
“L’obiettivo – ha continuato il titolare del Viminale – è di affiancare le amministrazioni locali e i sindaci, rispondendo alle più diverse istanze di sicurezza e legalità delle comunità locali. Questo il senso delle nomine e degli spostamenti di oggi. Auguro a tutti buon lavoro».
m.d.