Neurochirurgia, a Novara convegno con i massimi esperti mondiali in occasione dei 50 anni della struttura dell’ospedale Maggiore.

Neurochirurgia, a Novara convegno con i massimi esperti mondiali

E’ un compleanno importante quello che quest’anno festeggia l’Azienda ospedaliero universitaria Maggiore della Carità di Novara. E’ infatti il cinquantesimo anno dalla fondazione della Struttura complessa di Neurochirurgia “Enrico Geuna”. In occasione di questo speciale anniversario è stato organizzato per le giornate del 24 e 25 settembre dalla stessa struttura il convegno internazionale “Advanced concepts and new technologies applied in Neurosurgery: 50th Anniversary of Neurosurgery in Novara”.

“Fiore all’occhiello dal momento della sua nascita”

Il convegno è stato presentato oggi con una conferenza stampa a Palazzo Cabrino aperta dal sindaco Alessandro Canelli. “Siamo onorati che Novara possa ospitare un evento simile – ha detto il primo cittadino – la scuola di neurochirurgia è un fiore all’occhiello dal momento della sua nascita cioé da quando il professor Enrico Geuna la fondò. La sua attività è stata portata avanti con grandissima competenza scientifica, capacità di essere sempre all’avanguardia, passione e cura nei confronti dei pazienti delle loro famiglie”.

Inaugurazione nella sala del compasso

“Ringraziamo il Comune e l’Atl per averci concesso l’uso del Castello per lo svolgimento del simposio e della prestigiosa sala del compasso nella cupola di San Gaudenzio per la cerimonia di apertura del 23 settembre (a cui seguirà una visita guidata della città, ndr) – ha esordito il direttore di Neurochirurgia Gabriele Panzarasa – Questi sono stati 50 anni di lavoro significativo. Ho conosciuto il professor Geuna quando sono arrivato 40 anni fa. Era un’epoca pionieristica durante la quale il professore si recava spesso all’estero, per poi portare da noi le ultime tecniche. Anche oggi abbiamo legami ormai solidi con le principali realtà mondiali in questo campo, in primis il Barrow Neurological Institute di Phoenix in Arizona”.

Leggi anche:  Gomme invernali fino al 15 aprile

Relatori di livello mondiale

“Proprio da lì arriverà forse il relatore più importante del convegno, il professor Robert Spetzler. Oltre a lui ci saranno sempre da Phoenix Volker Sonntag, e poi Daniel Barrow della “Emory University” di Atlanta, Hugues Duffau dell’Institute for Neurosciences di Montpellier, Stephanie Combs della Technische Universität München, Giuseppe Lanzino della Mayo Clinic di Rochester, Riccardo Soffietti, responsabile di Neuro-Oncologia clinica presso il Dipartimento di Neuroscienze della Città della Salute e della Scienza di Torino”.

Quattro “capitoli” principali

Il convegno, tratterà quattro “capitoli” fondamentali: i tumori cerebrali maligni, la chirurgia spinale, la chirurgia cerebrovascolare e la neurochirurgia funzionale. Panzarasa ha poi ringraziato la collega dottoressa Emanuela Croveddu per l’impegno da lei profuso nell’organizzazione del convegno.

Valentina Sarmenghi