«Nessun cimitero islamico a Novara». Il sindaco Alessandro Canelli smentisce: «Le risorse utilizzate per colmare i deficit manutentivi».

«Nessun cimitero islamico a Novara»

«Non ci sarà nessun cimitero islamico a Novara».  E’ perentorio il sindaco Alessandro Canelli nello smentire che «esista – prosegue – un atto programmatico dell’amministrazione che vada in questa direzione». L’ipotesi che circola in questo periodo, quindi, di un cimitero dedicato ad altri culti in territorio novarese, non trova riscontro, anzi è negata dal primo cittadino: «Né in commissione né tantomeno in Giunta abbiamo discusso di questo argomento, che non è all’ordine del giorno. Soprattutto – aggiunge – non rientra negli obiettivi di questa amministrazione per quanto riguarda la situazione dei nostri cimiteri. Una notizia di questo genere – continua Canelli – probabilmente è derivata da un confronto con la società SoCrem, con la quale collaboriamo attivamente, che ci ha sottoposto una serie di richieste, tra l’altro anche quella di creare uno spazio per gli animali d’affezione. Però in questo momento stiamo cercando di risolvere l’annoso problema dei servizi cimiteriali legati all’hospice di Galliate».

«Le risorse utilizzate per colmare i deficit manutentivi»

Il sindaco va oltre e spiega anche la ratio con la quale verranno impiegate eventuali risorse economiche che saranno adibite ai servizi cimiteriali.  «Questa amministrazione – spiega – ritiene che tutte le risorse finanziarie sul tema dei cimiteri, debbano essere prioritariamente indirizzate a colmare i deficit manutentivi che esistono da anni, nonostante l’impegno del personale che lavora spesso in condizioni difficili. La situazione non è drammatica – precisa – ma è chiaro che dobbiamo agire in molti ambiti che hanno bisogno di interventi anche importanti».

Leggi anche:  Nuova formazione per la Cappella Musicale del Duomo di Novara

Nuove spese per loculi per i cittadini novaresi

Ma non è la sola motivazione che nega un cimitero islamico a Novara. Esiste un altro motivo: «Se dovranno esserci nuove spese – illustra Canelli – serviranno a creare nuovi loculi per i cittadini novaresi e stiamo parlando anche dei cimiteri di periferia, che oramai sono completi. Esiste una reale richiesta di loculi cui dovremo provvedere al più presto». Si era già parlato di una possibile realizzazione di un cimitero islamico nel 2015 con la precedente amministrazione, con sindaco Ballarè: «Se ne era discusso, ma non c’è mai stato un atto formale e quindi l’ipotesi è rimasta tale, non è mai stata messa in cantiere. Noi, però, non vogliamo neanche parlarne, vogliamo invece intervenire sulla manutenzione dei cimiteri esistenti. Non ha fatto questo atto l’amministrazione precedente e non lo farà neanche questa. Posso confermare con assoluta certezza: un cimitero islamico a Novara non è in agenda».
Sandro Devecchi