Lotta all’Aids, a Novara un convegno per sensibilizzare i giovani in occasione della Giornata mondiale.

Lotta all’Aids, a Novara un convegno per sensibilizzare i giovani

Lunedì 3 dicembre sarà la Giornata mondiale per la lotta all’Aids. Nell’occasione a Novara si terrà un evento rivolto alle Scuole secondarie di secondo grado, ai docenti e agli studenti universitari. L’iniziativa è stata presentata ieri mattina in Municipio. “Dalle 10 nell’aula magna del campus Perrone dell’Università del Piemonte orientale si svolgerà un importante incontro di sensibilizzazione per i giovani – ha spiegato l’assessore all’Istruzione Valentina Graziosi – sono diversi anni che viene organizzata questa iniziativa perché è fondamentale tenere viva l’attenzione su questo argomento”.

In Italia 130.000 persone affette da Hiv

Attenzione che negli ultimi tempi è calata come ha sottolineato il presidente della Scuola di Medicina dell’Upo Marco Krengli, tra i relatori della conferenza: “In Italia le persone con Hiv sono 130.000 – ha ricordato – con 40.000 nuovi casi ogni anno. Inoltre si stima che ci siano altre 15.000 persone che hanno l’Hiv ma non lo sanno e questo è pericoloso non solo per la loro salute ma anche perché potrebbero trasmetterla ad altri soggetti sani”.

Test Hiv gratuiti e senza prenotazione

La dottoressa  Olivia Bargiacchi dell’ambulatorio Hiv e sindromi correlate dell’ospedale ha comunicato tra l’altro che “l’ambulatorio sarà eccezionalmente aperto sabato 1 e domenica 2 dicembre dalle 9 alle 18 per effettuare gratuitamente e senza prenotazione né impegnativa i test. I medici saranno a disposizione per informazioni e consigli”.

I relatori dell’incontro 

Dopo i saluti del sindaco Alessandro Canelli, di Gabriella Colla dell’Ufficio scolastico, Eliana Baici, direttore del Dipartimento di studi per l’economia e l’impresa dell’Upo e di Federico Binatti, presidente della Provincia, al convegno interverranno anche don Dino Campiotti (Casa Shalom), l’assessore comunale alle Politiche giovanili Franco Caressa, le ostetriche Rita Pedroni e Arianna Ferrario, la psicologa e psicoterapeuta Giorgia Giachino, Angelo Tredanari, ex coordinatore del Dipartimento urgenza emergenza e Giovanni Rizzo, responabile dell’ambulatorio Hiv. Il tutto sarà moderato dal direttore del Corriere di Novara Sandro Devecchi.

Anche una rappresentazione della Stm

L’organizzazione dell’iniziativa è a cura dell’ufficio Informagiovani del Comune di Novara insieme con la Scuola del Teatro musicale (che nel corso dell’incontro proporrà una breve rappresentazione a tema) e Radio Onda e gode del patrocinio del Ministero all’Istruzione, Università e ricerca, dell’Upo e della Provincia di Novara.

Valentina Sarmenghi