Influenza, all’ospedale Maggiore di Novara vaccinazione gratuita per i dipendenti. Durante l’inverno si ammala circa il 20% degli operatori sanitari.

Influenza, all’ospedale Maggiore vaccinazione gratuita per i dipendenti

L’Azienda ospedaliero – universitaria “Maggiore della Carità” di Novara, grazie alla SSvD di Medicina del Lavoro, effettuerà, anche quest’anno, la vaccinazione antinfluenzale in modo gratuito ai dipendenti dal 15 novembre al 13 dicembre 2018.

”Malattia che non va sottovalutata”

Come spiegano dall’ospedale infatti “l’influenza non va sottovalutata: è una grave malattia che nei paesi industrializzati rappresenta la terza causa di morte per malattie infettive. Inoltre, anche se per tanti la malattia si risolve in pochi giorni, vi sono comunque conseguenze sociali importanti, con rilevanti costi dovuti alla perdita di giorni di lavoro, che nel caso di servizi pubblici di primario interesse collettivo assumono particolare rilevanza”.

Il 20% degli operatori sanitari si ammala

“Durante la stagione invernale – continuano i responsabili – circa il 20% degli operatori sanitari contrae l’influenza e la maggior parte continua a lavorare facilitando la diffusione del virus e le infezioni nosocomiali, con danni diretti a pazienti e ad altri OS, con un aumento di morbilità. Il virus può essere trasmesso anche 24 ore prima che appaiano i sintomi. Inoltre il virus dell’influenza nel 30-50% dei casi decorre in maniera asintomatica, ma anche in questo caso il virus può essere trasmesso agli altri”.

Leggi anche:  Chiesa di San Giovanni Decollato, un gioiello da restituire alla città

Vaccinazione mezzo efficace e sicuro

“La vaccinazione è il mezzo più efficace e sicuro per prevenire l’influenza. Efficace: perché assicura una buona copertura (fino al 90%) contro il rischio di complicanze da influenza e di ricovero in ospedale e diminuisce la possibilità di contrarre la malattia e quindi di trasmetterla. Sicuro: perché i rari effetti collaterali sono limitati, per la gran parte, all’arrossamento della zona in cui viene fatta l’iniezione e in pochissimi casi, ad un senso di malessere generale, con possibile febbricola”.

Vaccinazione fortemente raccomandata per gli operatori sanitari

“I virus influenzali si modificano a ogni stagione e per questo motivo ogni anno viene formulato un nuovo vaccino contro l’influenza. I virus (inattivi) contenuti nel vaccino vengono selezionati sulla base di quelli che sono circolati nella stagione precedente. La vaccinazione antinfluenzale è un’opportunità per tutelare la propria salute e quella di chi ci sta accanto  e  per questa ragione è fortemente raccomandata negli operatori sanitari”.