Il parroco si sposa. E’ stato il vescovo di Novara, monsignor Franco Giulio Brambilla, a darne la notizia durante la celebrazione della messa delle 18 di sabato a Cerano. “Con grande dolore – ha annunciato il vescovo – vi comunico che don Federico Sorrenti non sarà più il vostro parroco. E non sarà più sacerdote. La sua decisione di lasciare la veste mi è stata resa nota nei giorni scorsi attraverso una lettera nella quale mi spiega di essersi innamorato, in questo ultimo anno, di una donna e di aver scelto di vivere una relazione di coppia e di costruire una famiglia”.

Il parroco si sposa: un fulmine a ciel sereno

Poche e stringate parole per informare i ceranesi di un fatto arrivato come un fulmine a ciel sereno: don Federico, 41 anni, originario di Novara (in gioventù era stato uno degli animatori più attivi della Parrocchia di San Martino), era diventato parroco di Cerano nel settembre del 2016, dopo numerosi anni passati come coadiutore delle Parrocchie unite del Centro di Novara e dopo aver rivestito numerosi incarichi diocesani, come quello di vicedirettore della Pastorale dei giovani. A Cerano si era immediatamente ben inserito.

Alla Parrocchia di Cerano adesso cosa accadrà?

“La designazione del vostro nuovo parroco – ha precisato infine monsignor Brambilla – non avverrà in tempi brevi. Tuttavia la parrocchia non resterà sguarnita sia dal punto di vista pastorale, grazie alla presenza tra voi di don Paulo Floriani, sia da quello amministrativo: a occuparsene sarà don Alessandro Maffiolini di Trecate”.
  Martino Lavatelli

Leggi anche:  Cimice asiatica: strategie anno 2019