Fusione Gattico Veruno, domenica il referendum. Si vota dalle 7 alle 23 in 5 seggi, alle urne oltre 4.500 elettori.

Fusione Gattico Veruno, domenica il referendum

“Volete l’istituzione di un nuovo comune, denominato Gattico Veruno, mediante fusione dei comuni di Gattico e di Veruno in provincia di Novara?”. Questo è il quesito sulla scheda cui i cittadini dovranno rispondere, barrando sì o no, al referendum per la fusione. Urne aperte domenica 11 novembre dalle ore 7 alle 23. Il format è quello di tutti i referendum, con le operazioni preliminari degli uffici di sezione che inizieranno alle 16 del sabato e riprenderanno prima dell’apertura delle 7 di domenica.

Si voterà in cinque seggi

Lo spoglio avverrà domenica sera, subito dopo la chiusura delle urne. Si voterà in cinque seggi: tre a Gattico e due a Veruno. A Gattico i seggi verranno allestiti come di consueto, due alle scuole di Gattico e uno alle scuole elementari della frazione di Maggiate Superiore. A Veruno in biblioteca e nella frazione Revislate nella piazzetta Avis. Sono chiamati alle urne 2.961 elettori di Gattico e 1.578 di Veruno.

Non è richiesto il quorum

Si tratta di un referendum consultivo e non vincolante, che non richiede il quorum; è sufficiente che un elettore per comune si rechi al seggio perché la consultazione sia valida. Affinché la fusione avvenga serve il 50 per cento più uno di voti a favore. Per informare i cittadini sulle conseguenze della fusione, e sui vantaggi illustrati dai due sindaci, le amministrazioni comunali hanno distribuito opuscoli informativi e programmato una serie d’incontri che si sono svolti nelle scorse settimane in entrambi i paesi.

Leggi anche:  Incidente sulla strada provinciale 32 a Gattico

La fusione dovrebbe portare oltre 4 milioni di euro

«Oggi i nostri bilanci sono a posto, ma in questi ultimi anni ci siamo resi conto che i piccoli comuni in futuro rischiano di non avere risorse sufficienti», aveva spiegato Andrea Zonca, sindaco di Gattico. La fusione, che dovrebbe portare oltre 4 milioni di euro, è intesa come possibile soluzione. Gualtiero Pastore (nella foto con Zonca), primo cittadino di Veruno aveva detto: «Riduzione dei costi e nuovi finanziamenti consentiranno di mantenere e potenziare i servizi». Il nuovo comune si chiamerà Gattico Veruno. Dovrebbe contare 5.400 abitanti e collocarsi al tredicesimo posto della provincia di Novara.
Eraldo Guglielmetti