Fiera agricola di Oleggio, centinaia di persone hanno partecipato alla ventesima edizione che si è svolta ieri, 1° Maggio. Il successo della manifestazione è stato favorito dal bel tempo.

Fiera agricola, centinaia di persone alla ventesima edizione

Centinaia di persone hanno partecipato ieri, 1° maggio, alla ventesima edizione della Fiera agricola di Oleggio. La manifestazione ha confermato ancora una volta la sua importanza con un grande successo di pubblico, anche grazie al bel tempo. I 250 stand provenienti da Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Svizzera hanno occupato tutte le vie del centro da Villa Trolliet fino al Museo Civico, la zona del foro Boario, da villa Calini fino al parco Beldì. Grande interesse sopratutto da parte dei bambini  hanno riscosso come sempre gli animali, dagli asini, alla vacche di razza Piemontese, uccelli di tutti i tipi (galline, quaglie, tacchini, fino ai pappagalli), i bufali dell’azienda Facchi, torelli e tori, conigli, cavalli e maiali. I cani sono stati protagonisti a parco Beldì delle dimostrazioni di agility con Dog Sport Crimea. Stessa location per i giri gratuiti sul pony offerti da Cavagliano Riding Club.

Shopping enogastronomico

Per pranzo sono stati letteralmente presi d’assalto i punti ristoro dei Ranabök dal möt in piazza Donatori di Sangue  dell’Emo a Villa Calini, dove sono state fatte dimostrazioni di tree climbing. In tanti hanno fatto shopping enogastronomico agli stand presenti che hanno offerto i prodotti tipici dei vari territori dai formaggi ai salumi, dal vino al miele, dalle olive alla birra artigianale. Non sono mancate le postazioni di enti e associazioni come quella della Coldiretti che ha offerto poco prima di mezzogiorno un piatto di risotto e dove è stato possibile firmare la petizione “Stop cibo falso” . I volontari della Croce rossa di Oleggio hanno invece distribuito palloncini e truccato i più piccoli per raccogliere fondi per le attività. E ancora gonfiabili e cavalcate sui pony a Villa Trolliet, esposizione di bonsay in piazza Martiri. Infine tra viale Mazzini e via dei Negri è stata realizzata una nuova scultura in legno a forma di piuma.

Leggi anche:  Mondiali di twirling in Florida, è argento anche per quattro novaresi

Valentina Sarmenghi