Edilizia scolastica, al via il nuovo bando regionale. A disposizione per gli interventi di messa in sicurezza e ristrutturazione in totale 250 milioni di euro.

Edilizia scolastica, al via il nuovo bando regionale

Sarà pubblicato nella prima metà di maggio, e resterà aperto fino a metà giugno, il nuovo bando per la definizione della programmazione triennale 2018/2020 degli interventi di edilizia scolastica in Piemonte.  I criteri del bando sono stati approvati dalla Giunta regionale su proposta dell’assessora all’Istruzione Gianna Pentenero.

Gli interventi che possono essere finanziati

L’avviso si rivolge ad amministrazioni provinciali, Città Metropolitana, comuni e loro associazioni per ottenere finanziamenti, per un valore massimo di 10 milioni di euro a progetto e minimo di 100 mila euro, con cui finanziare interventi di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, ed efficientamento energetico di immobili censiti all’anagrafe dell’edilizia scolastica, sede di scuola statale dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado di proprietà pubblica. Sono inoltre ammessi progetti volti al miglioramento delle palestre scolastiche esistenti, oppure alla costruzione di nuovi edifici scolastici o alla realizzazione ex novo di palestre all’interno di edifici scolastici.

Si può presentare domanda anche per piccoli interventi

Nella definizione della graduatoria, verrà data priorità agli interventi di adeguamento sismico, a quelli finalizzati all’ottenimento del certificato di agibilità e agli ampliamenti o nuove costruzioni di edifici per specifiche esigenze scolastiche. Il bando consente inoltre alle amministrazioni locali di presentare domanda per piccoli interventi (dal valore massimo di 50 mila euro nel caso di comuni e 70 mila per province e Città Metropolitana) necessari per l’ottenimento del certificato di prevenzione incendi.

Leggi anche:  Trasporto autobus Sun sospeso per Ferragosto

A disposizione in totale 250 milioni di euro

La programmazione triennale può contare su una dotazione complessiva di circa 250 milioni di euro, ed è finanziata con le risorse nazionali dei cosiddetti Mutui Bei (di cui si attende l’esatto riparto regionale) e di altri fondi statali. Ulteriori risorse regionali per circa 50 milioni di euro saranno inoltre destinate ad altre misure di edilizia scolastica. “Si tratta – spiega l’assessora all’Istruzione Gianna Pentenero – di un’opportunità molto importante che viene offerta agli enti locali piemontesi per mettere in sicurezza e riqualificare il patrimonio dell’edilizia scolastica. La stesura dei criteri del bando è stata inoltre frutto di un lavoro di condivisione con le amministrazioni locali, di cui sono state accolte numerose istanze e che permetterà di aprire una nuova stagione di interventi volti a migliorare la sicurezza delle scuole”. I contenuti del bando saranno illustrati durante un incontro pubblico in programma lunedì 14 maggio alle ore 14.30 presso la Sala convegni “Lia Varesio” dell’Atc Piemonte Centrale, in Corso Dante 14, a Torino.