Donna al centro, riconoscimento agli alunni della scuola primaria Gobetti di Borgomanero che hanno partecipato all’iniziativa organizzata all’interno dell’undicesima edizione del Marzo in Rosa.

Donna al centro, riconoscimento agli alunni della primaria Gobetti di Borgomanero

donna al centro borgomanero premiazione gobetti
Il Consiglio comunale dei ragazzi di Borgomanero

L’assessore alla Cultura e Politiche Giovanili Francesco Valsesia ha consegnato un riconoscimento, nella mattinata di mercoledì 4 aprile, agli alunni  della Scuola primaria “P. Gobetti” che hanno partecipato all’iniziativa “Donna al centro”, organizzata all’interno dell’undicesima edizione del Marzo in Rosa. Le classi che hanno aderito all’iniziativa hanno presentato degli elaborati sui temi delle conquiste sociali, economiche e politiche delle donne e sulle  discriminazioni e violenze di cui le stesse  sono state e sono ancora oggetto.

I lavori sono stati valutati da una apposita commissione formata dall’assessore Francesco Valsesia, dalla psicoterapeuta Grazia Nuvolone, dalla professoressa Giuliana Creola e dal funzionario comunale Angela Mora.

Presto una mostra nei locali della scuola

donna al centro borgomanero premiazione gobetti
Il pubblico presente alla premiazione

Hanno partecipato le classe 1^G e 2^F coordinate dalla professoressa Valentina Zanetta, alle quali è stato assegnato rispettivamente il premio “originalità e fantasia” e “armonia ed equilibrio”. La classe 2^B coordinata dalla professoressa Gabriella Maffè alla quale è andato il premio “icone” e la classe 2^H con la professoressa Tiziana Martignago, alla quale è stato attribuito il riconoscimento “generazioni a confronto”. Al Consiglio Comunale dei Ragazzi, coadiuvato dalle insegnanti Gabriella Maffè, Tiziana Martignago, è stato assegnato il premio “l’utilizzo della tecnologia”.

Leggi anche:  Mondiali di twirling in Florida, è argento anche per quattro novaresi

I lavori si sono concretizzati in una serie di cartelloni, in una “rivista” illustrata e raccolto in un piccolo volume, un video con una serie di interviste a nonne, mamme e bisnonne. Tutti le realizzazioni saranno esposte in una mostra che si terrà, prossimamente, nei locali della scuola.