Dicembre borgomanerese, partenza col botto. Centinaia di persone al primo weekend del “Natale che non ti immagini”.

Dicembre borgomanerese, partenza col botto

Partenza con il botto per il dicembre borgomanerese che su iniziativa di Comune, Pro Loco e Commercianti è stato rinominato “Il Natale che non ti immagini a Borgomanero”. Da alcuni giorni centosessantamila lampadine led illuminano i quattro corsi cittadini e le principali vie del centro.  E’ l’effetto dell’accensione delle luminarie, caratterizzate da una cascata di luci che contribuiscono a valorizzare i negozi e i palazzi del centro storico. Rimarranno accese sino al giorno dell’Epifania. A realizzare l’originalissimo impianto inaugurato sabato scoro la “BF luminarie” di Galliate per conto del Comune. In piazza Martiri sono entrate in funzione la giostra storica, la pista di pattinaggio su ghiaccio e un grande albero di Natale.

Primo weekend di festa

Nei prossimi giorni sul sagrato della Collegiata di San Bartolomeo verrà invece allestito il presepe. Sabato 1 dicembre è stata inaugurata la “Città dei bambini” e il “Game box XXL” e per le vie del centro si è esibito il gruppo folk piemontese “Farfadel”. Nel pomeriggio di ieri domenica hanno fatto la loro comparsa cinque artisti di strada , una farfalla luminosa e i Babbi Natale che hanno percorso  sui trampoli e su un triciclo le principali vie del centro cittadino.

Leggi anche:  Babbo Natale è arrivato a Novara FOTOGALLERY

Le iniziative dei prossimi giorni

Ma altre iniziative verranno proposte nei prossimi giorni. Giovedì 6 dicembre alle 15 al Centro Incontro Anziani di piazza XXV Aprile l’Assessorato alle politiche sociali e l’Auser proporranno “Il Presepe paillettes” con l’intervento delle coriste Gospel ospitate nella casa di accoglienza “Piccolo Bartolomeo” gestita dall’associazione Mamre, dei ragazzi del Centro diurno disabili di Villa Marazza che si cimenteranno nel balletto “Quando viene dicembre” e le volontarie di “Spazio donna” con il canto natalizio “Stille nacht”. Al termine a tutti i presenti i volontari Auser distribuiranno la cioccolata calda.

Carlo Panizza