Dalla Provincia di Novara un milione di euro per scuole e strade. Binatti: «Abbiamo ascoltato i sindaci e cercato di trasformare le idee in azioni».

Dalla Provincia di Novara un milione di euro per scuole e strade

Una variazione di bilancio da un milione di euro per scuole, strade e interventi di somma urgenza. Dopo averla approvata all’unanimità (ma non senza critiche da parte della rappresentante del gruppo di minoranza “La Provincia in Comune” Milù Allegra) durante il Consiglio di martedì scorso, la Provincia ha voluto ulteriormente chiarire i contenuti dell’operazione in una conferenza stampa. «Tante volte ci siamo ritrovati in questa stanza – ha detto il vicepresidente Massimo Marcassa, che ha la delega al bilancio – a parlare della scarsità di fondi cui l’Ente doveva far fronte. Appena insediata, la nostra Amministrazione ha cercato di fare una “fotografia” delle risorse disponibili e, tra i finanziamenti in arrivo dalla Regione e quanto siamo riusciti a recuperare nelle pieghe del bilancio, siamo riusciti a portare all’approvazione del Consiglio questa variazione, che serve a sostenere una serie di interventi urgenti, in particolare sulle scuole e sulle strade».

«Abbiamo ascoltato i sindaci e cercato di trasformare le idee in azioni»

Il tutto, dopo aver convocato una riunione con i sindaci del territorio, «nel corso della quale – ha sottolineato il presidente Federico Binatti – abbiamo ascoltato con attenzione i loro suggerimenti e i loro problemi e abbiamo cercato di trasformare le idee in azioni». Una «scelta importante» è stata quella, secondo Marcassa, di rivedere il piano di estinzione anticipata dei mutui, pensato dall’Amministrazione Besozzi. «Proprio dopo aver parlato con i sindaci, abbiamo pensato di “dirottare” 150.000 euro ipotizzati a tale scopo per rispondere ad alcune delle esigenze manifestate».
Cospicue le cifre impegnate per il settore dell’edilizia scolastica. «In particolare, – aveva ricordato il consigliere delegato Andrea Crivelli martedì durante il Consiglio – si avviano a conclusione i lavori di progettazione sull’Ipsia “Bellini”»​, a cui sono destinati anche 200.000 euro per l’ottenimento della Scia antincendio, tramite fondi regionali. Inoltre – ha detto Marcassa – «a seguito di un sopralluogo a sorpresa effettuato da me e il consigliere Crivelli nella palestra del “Bellini”, abbiamo deciso di destinare all’istituto altri 26.000 euro, che metteremo in campo già nelle prossime settimane e riguarderanno interventi sull’illuminazione e di piccola muratura».

Leggi anche:  Intolleranza al glutine, l’Upo nel team di ricerca per lo sviluppo di una terapia

500.000 euro a disposizione dalla Regione

L’altra parte dei 500.000 euro che la Regione Piemonte​ mette a disposizione sarà dedicata all’Istituto Nervi​, dove entro fine anno saranno realizzati anche i lavori per la realizzazione di un’aula da destinare al liceo artistico musicale e coreutico “Felice Casorati”​ e che permetterà di ricavare in altri spazi la seconda aula danza.
Partite significative all’interno della variazione sono anche i 26.000 euro per le centrali di pompaggio negli istituti superiori, altri 55.000 per le coperture del complesso di via Aldo Moro a Borgomanero, del “Fermi” di Arona​, del “Pascal” di Romentino​ e dell’edificio scolastico e della palestra del “Ravizza”​ e del “Bonfantini”​ di Vignale. 29.000 euro sono invece destinati al tetto di Palazzo Natta.

Messa in sicurezza delle provinciali

«Inoltre – ha aggiunto Marcassa – abbiamo ereditato una serie di impegni che la Provincia ha preso e che comportano interventi sugli edifici scolastici per un milione e 200.000 euro da eseguirsi entro il 31 dicembre per non incorrere in penali. Come ho già detto in Consiglio, sono moderatamente ottimista sul fatto che riusciremo a rispettare i tempi».
C’è poi l’ampio capitolo strade, con 87.000 euro destinati a lavori di somma urgenza sulla provinciale 87 di Vacciago dopo la caduta di massi sulla ferrovia e 300.000 euro per la messa in sicurezza della provinciale 17 in località Proh. Infine, ha aggiunto Binatti, «utilizzando l’avanzo vincolato abbiamo destinato 120.000 euro per la strada provinciale di Meina, su cui è caduta una frana e che andava messa in sicurezza. Il cantiere è già partito e nei prossimi giorni effettueremo un sopralluogo con il sindaco».
Laura Cavalli