Da Castelletto Ticino a Sesto Calende via fiume. Torna lo storico collegamento nell’ambito di un ampio progetto di promozione turistica.

Da Castelletto Ticino a Sesto Calende via fiume

Torna lo storico collegamento via fiume da Castelletto Sopra Ticino a Sesto Calende. Mercoledì, dopo un’interruzione durata qualche anno, l’inaugurazione del servizio che unisce via acqua le due sponde. La prima ‘spola’ è stata salutata  dall’Amministrazione comunale alla presenza di autorità militari e civili che hanno provato un giro a bordo della nuova barca. Di proprietà del Comune, condurrà a Sesto Calende dove, il mercoledì, si svolge il mercato settimanale.

Servizio gratuito il mercoledì

Un’opportunità gradita ai cittadini che tornano a usufruire di un trasporto fluviale comodo e veloce. Un servizio interrotto quando lo storico barcaiolo era andato in pensione. «Un servizio gratuito fino alla fine dell’anno, al momento in via sperimentale solo il mercoledì dalle 8 alle 13 –  spiega il sindaco Matteo Besozzi – allargandolo in base alle necessità anche nel fine settimana o in occasioni particolari».

La barca può ospitare 25 passeggeri

«Una barca che potrà svolgere anche un servizio sociale molto utile, accogliendo bambini in gita o ragazzi diversamente abili, alcune associazioni si sono già interessate», aggiunge il vicesindaco Massimo Stilo. L’imbarcazione è stata acquistata dal Comune e può ospitare 25 passeggeri, con la possibilità di trasportare le biciclette. Il servizio – non è un trasporto di linea – è affidato alla Navigazione lago d’Orta.

Leggi anche:  Aggrediti 33 medici novaresi nel 2017

L’iniziativa parte di un ampio progetto di promozione turistica

E’ possibile grazie a un progetto del Comune di Castelletto Ticino in collaborazione con la Provincia di Novara e il Parco del Ticino che ha permesso di vincere un bando della Fondazione Cariplo per finanziare l’opera. L’iniziativa s’inserisce in un progetto di promozione turistica del territorio a più ampio respiro «che prevede – ricorda Besozzi – la sistemazione e valorizzazione del parco e del verde di piazza cinque Martiri e della zona del porto. Inoltre è prevista la sistemazione della pista ciclabile da Castelletto Ticino a Cerano con nuova cartellonistica e l’installazione di aree attrezzate, zone gioco e fitness, aree pic nic, come quella prevista per la zona della Miorina. Prima dell’inizio del nuovo anno dovrebbe partire la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori».
Maria Nausica Bucci