Cimice asiatica: strategie anno 2019. La cimice asiatica, conosciuta anche con il nome di  Popillia Japonica, sarà al centro dell’incontro in programma per oggi, giovedì 21 marzo, a Trecate. L’incontro, organizzato dal Comune di Trecate e in programma  alle ore 21, al teatro comunale di piazza Cavour, illustrerà gli interventi volti al contrasto della diffusione della cimice asiatica . “Popillia Japonica – Strategie anno 2019. Diffusione di un insetto di quarantena: conseguenze e strategie di contenimento” è, infatti, il titolo della conferenza a cura di Giovanni Bosio, esperto del settore Fitosanitario della Regione Piemonte.

Cimice asiatica: quali strategie adottare per contenerla

“Con la ripresa della stagione agricola 2019 – dichiara l’Amministrazione comunale – anche la cimice asiatica si sta nuovamente presentando come insetto che si nutre di piante predominante sul territorio. Al fine di far fronte comune contro questa emergenza per tutte le colture, agrarie e non, si è riunito l’Osservatorio Cimice Asiatica composto da Ferrero Hazelnut Company, Università di Torino (Disafa Entomologia), Fondazione Agrion, Regione Piemonte – Settore Fitosanitario, Associazioni di categoria e Organizzazioni dei Produttori. Gli obiettivi dell’Osservatorio sono: minimizzare i danni causati dall’insetto alle colture agrarie e individuare e mettere in atto soluzioni efficaci e durature nel rispetto dell’ambiente e della salute umana. Le attività hanno lo scopo di accrescere la conoscenza del comportamento e delle dinamiche di popolazione della cimice asiatica per individuare le possibili soluzioni volte a mitigarne l’impatto sulle coltivazioni”.

Divulgare il più capillarmente possibile le buone prassi

“Stiamo lavorando ormai da anni – spiega il Presidente della Fondazione Agrion, Giacomo Ballari – per divulgare il più capillarmente possibile le buone prassi che ciascun cittadino può mettere in pratica per limitare la diffusione sul territorio di questo dannoso insetto. Lo scorso anno, grazie ad azioni di sensibilizzazione, si sono registrati lievi miglioramenti nella diffusione della cimice. Purtroppo molte coltivazioni soffrono in modo evidente e per questo è importante che ciascuno di noi, con poche attenzioni, contribuisca a evitarne la diffusione “.

Leggi anche:  L'album delle figurine del Corriere di Novara

Daniela Uglietti