Centri estivi comunali per trecento bambini tra emozioni, colori e il mondo di Harry Potter. La visita dell’assessore all’Istruzione Valentina Graziosi.

Centri estivi comunali per trecento bambini

Sono circa trecento i bambini che stanno frequentando i centri estivi comunali in questo periodo. Il servizio è gestito dalla cooperativa Socialnis e si concluderà il 27 luglio. E’ stato attivato nella scuole dell’Infanzia Elve Fortis De Hyeronimis, Galvani e Collodi e alle primarie Buscaglia, Galvani e Levi. Negli scorsi giorni l’assessore all’Istruzione ed Educazione Valentina Graziosi, con il dirigente Paolo Cortese e il funzionario Mauro Merlini, ha visitato le sedi dei Centri estivi comunali.

Harry Potter, emozioni e colori

“Durante le visite – commenta l’assessore – abbiamo verificato il gradimento da parte dei bambini. Ci sono sembrati entusiasti, coinvolti e divertiti rispetto ai progetti educativi ispirati, nel caso delle Scuole dell’Infanzia, al tema delle emozioni e dei colori e, per i più grandi, al mondo di Harry Potter”. Il rapporto educatori-bambini è di 1 a 15 nelle Primarie e di 1 a 10 nelle Scuole dell’Infanzia. Per i bambini con diverse abilità il rapporto previsto e di 1 a 1.

Leggi anche:  Degusto, già tutto esaurito

Attività in sede, visite e piscina

“I progetti proposti in questa edizione – aggiunge l’assessore – prevedono per i più piccoli, oltre alle attività svolte in sede, anche piccole “gite” nei parchi vicini, mentre per i bambini delle Primarie uscite alla piscina dell’impianto del Terdoppio, la consueta partecipazione agli Streetgames, visite al Faraggiana. Inoltre con il Nucleo di Didattica ambientale del Servizio Istruzione ed Educazione, due mattinate con tema storico culturale naturalistico, nel percorso Allea – Castello e, successivamente, due date didattiche presso la Scuola “San Paolo”, anch’essa tra i nostri Centri estivi”.

v.s.