Che fine ha fatto il bonus idrocarburi? Perché ne è stata interrotta la distribuzione? Sono tanti i cittadini di Trecate, Galliate e Romentino che se lo chiedono. Ed ecco la risposta.

Quest’anno niente “bonus”

E’ il sindaco di Trecate Federico Binatti a spiegare che “quest’anno sono cambiate alcune cose. Innanzi tutto il decreto interministeriale (Ministero dell’Economia e delle Finanze e Ministero dello Sviluppo Economico), che ripartisce le risorse nei territori interessati dalla estrazione di idrocarburi liquidi e gassosi, ha modificato l’utilizzo del Fondo, stabilendo che lo stesso fosse destinato a progetti di valenza sociale a beneficio della popolazione”.

I fondi saranno destinati a servizi per i cittadini

“Pertanto, – prosegue Binatti – le amministrazioni coinvolte (Trecate, Galliate e Romentino) hanno presentato per il tramite della Regione Piemonte – Coesione Sociale, delle proposte progettuali che sono oggetto del protocollo d’intesa tra Mef, Mise e Regione Piemonte. A conclusione dell’iter di approvazione, validazione e assegnazione, verranno trasferite le risorse ai comuni per la realizzazione di servizi ad impatto sociale per i cittadini. Non è quindi più prevista la distribuzione diretta alla popolazione,  ma la nuova legge impone che si utilizzino le risorse esclusivamente per l’implementazione di servizi a favore della comunità”.

Leggi anche:  Hyphantria cunea, insetto innocuo per uomini e animali

“In questo modo – conclude il sindaco di Trecate – dovendoci adeguare alla nuova normativa imposta dallo Stato, è pur vero che non vi è più un beneficio economico diretto per i patentati, ma si potranno sostenere attività e servizi a favore di tutti i cittadini presenti sul territorio, indipendentemente dal possesso della patente di guida”.

l.c.