Arona Angera, record per la Traversata del Lago Maggiore. Ben 980 partecipanti per la 25ª edizione.

Arona Angera, record per la Traversata del Lago Maggiore

Record per la Traversata del Lago Maggiore Arona Angera. Non poteva ricevere regalo migliore la Pro loco, organizzatrice dell’evento, per la 25ª edizione, festeggiata ieri mattina da un alto numero di presenze in acqua e un caloroso pubblico a fare da cornice in piazza del Popolo. Professionisti e amatoriali hanno preso parte ad una classica di fine stagione, la più longeva. Tra una bracciata e l’altra sono stati complessivamente 980 ad attraversare la sponda lombarda e quella piemontese, arrivati un po’ da ovunque, dal nord Italia e dall’estero. Un traguardo importante celebrato con una maglietta speciale consegnata nel pacco gara.

arona angera traversata 2018

Primo Igor Piovesan

In 156 per l’agonistica su un percorso di 2.400 metri andata e ritorno tra Arona e Angera. In solitaria a tagliare il traguardo in circa 29 minuti Igor Piovesan (Monte Belluno). Secondo il 17enne Marzio Cossari (Valle Seriana), vincitore lo scorso anno, al terzo posto Marco Leone, 53 anni di Dormelletto ex pallanuotista. Giovanissimo il podio femminile, con Jaell Fusato 16 anni da Merate, prima, come l’anno scorso, seguita da Lara Gherardini, 17 anni di Casale Corte Cerro e da Domodossola la 14enne Rossella Bellomi.

Leggi anche:  Treno soppresso, tutti a piedi

arona angera traversata 2018

Quarta tappa del Campionato nazionale paraolimpico

Alla competitiva “4° trofeo Zenith” anche gli atleti paraolimpici, scelta ancora come quarta tappa del Campionato nazionale paraolimpico di mezzo fondo: insieme ad altri cinque professionisti c’era Federico Morlacchi, il pluricampione italiano, europeo e mondiale. Nell’amatoriale da Angera ad Arona, su una distanza di 1200 metri, primo dopo 16 minuti il quattordicenne Gilberto Manfredi (Somma Lombardo), seconda Giulia Marazzi (Bergamo) e terzo il 15enne Stefano Monolo (Milano). Tanti gli attori protagonisti nella buona riuscita, a terra e in acqua: Croce rossa e la Guardia Costiera, forze dell’ordine, volontari e numerose associazioni.
m.n.b.