Antica Cunsurtarija, successo della tradizionale tapulonata d’autunno. Alla Trattoria del Ciclista di Borgomanero ottanta commensali, ospiti e autorità.

Antica Cunsurtarija, successo della tradizionale tapulonata d’autunno

Ha ottenuto un più che lusinghiero successo la tradizionale “tapulonata d’autunno” che si è tenuta martedì 4 settembre alla Trattoria del Ciclista di Borgomanero, organizzata dall’Antica Cunsurtarija dal Tapulon, associazione che ha festeggiato quest’anno il 15° compleanno. Numerose le autorità presenti: il capitano Francesca Dal Ponte, Comandante della locale Compagnia della Guardia di Finanza con il Luogotenente Marcello Marras, il tenente Luca Bianchi Fossati, Comandante della Tenenza dei Carabinieri, il Comandante della Polizia Locale Ettore Tettoni,  l’assessore provinciale Laura Noro, l’avvocato Andrea Zonca, sindaco di Gattico con il vicesindaco Alberto Mattachini.

Ospite d’onore Fabrizio Giampaoli

Ospite d’onore della serata Fabrizio Giampaoli, rappresentante dei “Maestri Coppieri di Aleramo”, confraternita di cui fa parte anche Franca Gattoni Mercalli, socia co-fondatrice dell’Antica Cunsurtarija dal Tapulon. Nel portare il saluto agli ottanta commensali il presidente “Primus Comes” Carlo Panizza  ha informato i presenti che entro fine ottobre dovrebbe essere intitolato lo stadio comunale di Borgomanero al primo presidente e co fondatore della Cunsurtarija Nino Margaroli che per più di quarant’anni fu segretario, cassiere e presidente dell’Associazione Calcio Borgomanero.

Leggi anche:  Camminata della salute, quattro km contro il cancro FOTOGALLERY

Ottanta commensali

Ha inoltre riferito di aver chiesto all’amministrazione comunale l’adozione del registro “De.Co.” (Denominazione Comunale) per consentire di andare poi a classificare il tapulone come piatto simbolo della città. Tra gli altri interventi della serata quello dello “storico” Alfredo Papale che ha riferito di una recentissima scoperta fatta scartabellando negli archivi: la documentazione riguardante l’attività di un’antica Osteria locale. Non poteva certo mancare il saluto e l’augurio di don Piero Cerutti, prevosto di Borgomanero nonché socio onorario dell’Antica Cunsurtarija dal Tapulon che ha concluso la serata conviviale riproponendo il motto del sodalizio borgomanerese, “Fa dal ben e lassa zì” (fa del bene e lascia che gli altri parlino).