Prevenire allagamenti e inondazioni ripulendo gli alvei dei torrenti. Volontari della protezione civile all’opera sul torrente Lirone, a Cressa.

Alluvioni, la prevenzione inizia dalla pulizia

Contro le alluvioni, la parola d’ordine è: corsi d’acqua puliti e liberi di scorrere. La Provincia di Novara, rispondendo anche alle sollecitazioni di diversi sindaci della zona del Borgomanerese, sta organizzando un’operazione di pulizia idraulica e ripristino dell’alveo del torrente Lirone, in territorio di Cressa. Le ramaglie che col tempo si sono depositate rischiano infatti di creare un “tappo” in caso di aumento della portata. L’operazione, che si concretizzerà in un’esercitazione di protezione civile, vedrà la partecipazione del Coordinamento territoriale del volontariato di protezione civile di Novara (che ha sede a Gattico) e ha già ottenuto dalla Regione il parere positivo di compativilità idraulica.

L’intervento in estate

I primi sopralluoghi congiunti, effettuati già nel mese di novembre e successivamente lo scorso 12 marzo, hanno confermato la necessità di un intervento. In alcuni punti ormai l’alveo del Lirone è talmente “snaturato” da non avere nemmeno più l’aspetto di un corso d’acqua. La pulizia è stata programmata per il weekend del 23-24 giugno o quello del 30 giugno – 1 luglio (in base alle condizioni meteo). Una cinquantina i volontari impegnati. Saranno realizzati almeno due cantieri nella zona a monte della confluenza tra il torrente Lirone e la Roggia Molinara, ed un altro cantiere a valle della confluenza.

Leggi anche:  Maturità 2018 al via con la prova di italiano

“Questo progetto – commenta il presidente della Provincia Matteo Besozzi – è un bell’esempio di collaborazione tra Enti pubblici e associazioni che operano sul territorio. Collaborazioni ormai diventate indispensabili, vista la diminuzione delle risorse a disposizione degli Enti. Fra l’altro, e ho avuto modo di sperimentarlo altre volte, i volontari del Coordinamento sono dotati di tutte le attrezzature necessarie e sono molto preparati ed efficienti”.

l.c.