4 Novembre, a Borgomanero tanti cittadini alla celebrazione. A Palazzo Tornielli visitabile fino all’11 novembre la mostra sulla Grande Guerra.

4 Novembre, a Borgomanero tanti cittadini alla celebrazione

Mai vista così tanta gente alla celebrazione del 4 Novembre. Oltre trecento persone con tanti alunni delle scuole elementari e medie cittadine hanno sfilato ieri, domenica, per le vie del centro storico prima di rendere omaggio al monumento dei caduti di piazza Marazza. La manifestazione si è svolta a conclusione di una serie di iniziative promosse nel centenario della fine della prima guerra mondiale. Dopo la messa alle 10 nella Collegiata di San Bartolomeo si è formato un corteo, preceduto dalla Banda musicale “La Cavagliese” di Cavaglio d’Agogna, dalle rappresentanze delle associazioni combattentistiche e d’Arma, dall’Anpi. Numerose le autorità presenti: oltre al sindaco Sergio Bossi e ai componenti della Giunta e del Consiglio Comunale c’erano l’ex Sottosegretario di Stato al Welfare onorevole Franca Biondelli e altre autorità civili, militari e religiose.

Triplice significato

Di fronte al monumento ai caduti il sindaco ha ricordato il triplice significato del 4 Novembre: l’anniversario della vittoria nella Grande Guerra , il giorno dell’Unità Nazionale e la festa delle Forze Armate. Soffermandosi sulla prima guerra mondiale il primo cittadino ha rilevato l’alto tributo di vite umane: oltre 17 milioni di morti di cui 1 milione e 250 mila solo in Italia. “Dietro a questa cifra – ha detto – ci sono uomini, donne, famiglie, ci sono speranze, sogni, progetti, desideri. Non possiamo dimenticarlo perché altrimenti la commemorazione di una vittoria in una guerra rischierebbe di gonfiarsi di retorica. Oggi rinnoviamo anche il nostro grazie alle Forze Armate, rendiamo loro onore proprio perché siamo contrari ad ogni forma di violenza e sappiamo che la violenza si batte affermando i principi della pace, anche mediante il rispetto che un Paese incute con i propri eserciti a chi vorrebbe minacciarla”.

Leggi anche:  Vigili del fuoco e Cri per la ricerca di persone scomparse

Canti patriottici, lancio di palloncini e mostra a Palazzo Tornielli

La commemorazione si è conclusa con i canti patriottici proposti dagli alunni delle scuole primarie e con il lancio dei palloncini tricolori offerti dal locale Gruppo Alpini. Nell’atrio mostre di Palazzo Tornielli, sede del Municipio sino all’11 novembre è possibile visitare la mostra “La Grande Guerra” allestita dagli alunni della Scuola secondaria di 1° Grado “Piero Gobetti”. Nelle foto, di Panizza, alcuni momenti delle celebrazioni del 4 novembre a Borgomanero.

Carlo Panizza