ARONA – Lungolago Marconi, cantiere aperto. Sono iniziati i lavori di riqualificazione della parte pedonale della passeggiata dal costo di 700mila euro. L’intervento interessa sottoservizi, pavimentazione, arredo urbano e pista ciclabile. Dureranno cinque mesi, due i lotti: il primo, dal costo di 380mila euro (con la conclusione stimata entro la fine dell’anno) dal pergolato del glicine alla Torre Canziana, che verrà ristrutturata; il secondo dalla Torre al monumento del barcaiolo (da gennaio 2018 fino a metà/fine marzo). «Si rendono necessari – aveva anticipato il sindaco Alberto Gusmeroli in occasione dell’ultimo Consiglio comunale durante la presentazione del Dup (Documento unico di programmazione 2018-2020) – in particolare per il rinnovo dei sottoservizi, dal momento che diversi scarichi a lago sono nel contempo crollati e, se non intervenissimo, in caso di forti piogge si creerebbero allagamenti». Nuova anche la pavimentazione, in porfido: «Ormai è degradata, con diverse piastrelle rotte. Inoltre verrà realizzata un’unica panchina in legno fronte lago e un’unica aiuola. Le panchine del lungolago sostitute verranno riverniciate e posizionate in corso Europa come hanno richiesto alcuni residenti del quartiere Riviera in occasione dell’incontro serale di qualche settimana fa». Spazio ai dehors dei locali: potranno infatti allargarsi sulla strada, anche in vista della pedonalizzazione in programma dalla prossima estate.

«Sarà possibile nell’ambito di un piano approvato dalla Sovrintendenza mettere i tavolini e gli ombrelloni anche sul lungolago, replicando quello che avviene in piazza del Popolo», ha spiegato Gusmeroli. Durante i lavori la strada non verrà chiusa e non saranno tolti parcheggi, assicura il primo cittadino, ma al termine dei lavori si darà il la per la realizzazione della pista ciclabile fino a piazza del Popolo. «Si realizzerà dalla stazione al ristorante Giardino, unirà i due ingressi della città per una lunghezza di circa tre chilometri».

Maria Nausica Bucci

Leggi anche:  Tasse in aumento per le imprese

ARONA – Lungolago Marconi, cantiere aperto. Sono iniziati i lavori di riqualificazione della parte pedonale della passeggiata dal costo di 700mila euro. L’intervento interessa sottoservizi, pavimentazione, arredo urbano e pista ciclabile. Dureranno cinque mesi, due i lotti: il primo, dal costo di 380mila euro (con la conclusione stimata entro la fine dell’anno) dal pergolato del glicine alla Torre Canziana, che verrà ristrutturata; il secondo dalla Torre al monumento del barcaiolo (da gennaio 2018 fino a metà/fine marzo). «Si rendono necessari – aveva anticipato il sindaco Alberto Gusmeroli in occasione dell’ultimo Consiglio comunale durante la presentazione del Dup (Documento unico di programmazione 2018-2020) – in particolare per il rinnovo dei sottoservizi, dal momento che diversi scarichi a lago sono nel contempo crollati e, se non intervenissimo, in caso di forti piogge si creerebbero allagamenti». Nuova anche la pavimentazione, in porfido: «Ormai è degradata, con diverse piastrelle rotte. Inoltre verrà realizzata un’unica panchina in legno fronte lago e un’unica aiuola. Le panchine del lungolago sostitute verranno riverniciate e posizionate in corso Europa come hanno richiesto alcuni residenti del quartiere Riviera in occasione dell’incontro serale di qualche settimana fa». Spazio ai dehors dei locali: potranno infatti allargarsi sulla strada, anche in vista della pedonalizzazione in programma dalla prossima estate.

«Sarà possibile nell’ambito di un piano approvato dalla Sovrintendenza mettere i tavolini e gli ombrelloni anche sul lungolago, replicando quello che avviene in piazza del Popolo», ha spiegato Gusmeroli. Durante i lavori la strada non verrà chiusa e non saranno tolti parcheggi, assicura il primo cittadino, ma al termine dei lavori si darà il la per la realizzazione della pista ciclabile fino a piazza del Popolo. «Si realizzerà dalla stazione al ristorante Giardino, unirà i due ingressi della città per una lunghezza di circa tre chilometri».

Maria Nausica Bucci