NOVARA – ASCOLI 1 – 2

 

NOVARA: Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa (13’ st Sansone), Moscati, Dickmann, Casarini (1’ st Orlandi), Sciaudone (24’ st Maracchi), Calderoni, Maniero, Puscas. All.: Corini.

ASCOLI: Lanni, De Santis, Padella, Gigliotti, Mogos, Addae, Buzzegoli, Bianchi (33’ st Carpani), Martinho, Varela (28’ st Clemenza), Monachello. All.:Cosmi

 

Marcatori: 29’ st Puscas, 32’ st Buzzegoli, 36’ st Monachello

Arbitro: Sacchi di Macerata

 

Novara– A fine gara le parole del direttore sportivo del Novara Domenico Teti sono chiare: «Ci prendiamo una giornata di riflessione dove ci confronteremo con la proprietà. Le colpe sono di tutti». Dopo la pesante sconfitta interna per 2-1 contro l’Ascoli ultima in classifica per la prima volta in modo deciso la panchina di mister Corini potrebbe vacillare, anche se il tecnico bresciano in sala stampa nel dopo partita si è detto tranquillo: «Quando si fa il mio lavoro si è sempre in discussione . Era una partita fondamentale. Ci siamo complicati la vita. La proprietà deve fare le proprie valutazioni. Si tratta di sconfitta pesante. Quando sono venuto ho fatto una scelta consapevole del progetto. Io ci metto la faccia non scappo. La proprietà deciderà se sono ancora l’uomo giusto».

Una partita quella contro l’Ascoli che ha visto un Novara ancora una volta senza gioco con troppi errori e poca personalità, anche se il gol del neo acquisto Puscas aveva fatto sperare, al 29’ del primo tempo. Cross di Calderoni, in area Maniero serviva Puscas, che tirava e realizzava. Passati in vantaggio gli azzurri inspiegabilmente si disunivano e già al 32’ permettevano a Buzzegoli, dopo uno slalom tra i difensori, di battere Montipò. Novara in “tilt” tanto che 4’ dopo arrivava il vantaggio di Monachello, bravo a riprendere la palla e a segnare sulla respinta del portiere novarese. La ripresa vedeva i tentativi novaresi, infruttuosi, di arrivare al pari. Moscati colpiva la traversa ma il risultato non cambiava aprendo la crisi azzurra.

m.d.

Commenti, interviste e cronaca della partita sul Corriere di Novara di lunedì

Leggi anche:  Rally delle Valli Ossolane, presentata la 54a edizione

NOVARA – ASCOLI 1 – 2

 

NOVARA: Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa (13’ st Sansone), Moscati, Dickmann, Casarini (1’ st Orlandi), Sciaudone (24’ st Maracchi), Calderoni, Maniero, Puscas. All.: Corini.

ASCOLI: Lanni, De Santis, Padella, Gigliotti, Mogos, Addae, Buzzegoli, Bianchi (33’ st Carpani), Martinho, Varela (28’ st Clemenza), Monachello. All.:Cosmi

 

Marcatori: 29’ st Puscas, 32’ st Buzzegoli, 36’ st Monachello

Arbitro: Sacchi di Macerata

 

Novara– A fine gara le parole del direttore sportivo del Novara Domenico Teti sono chiare: «Ci prendiamo una giornata di riflessione dove ci confronteremo con la proprietà. Le colpe sono di tutti». Dopo la pesante sconfitta interna per 2-1 contro l’Ascoli ultima in classifica per la prima volta in modo deciso la panchina di mister Corini potrebbe vacillare, anche se il tecnico bresciano in sala stampa nel dopo partita si è detto tranquillo: «Quando si fa il mio lavoro si è sempre in discussione . Era una partita fondamentale. Ci siamo complicati la vita. La proprietà deve fare le proprie valutazioni. Si tratta di sconfitta pesante. Quando sono venuto ho fatto una scelta consapevole del progetto. Io ci metto la faccia non scappo. La proprietà deciderà se sono ancora l’uomo giusto».

Una partita quella contro l’Ascoli che ha visto un Novara ancora una volta senza gioco con troppi errori e poca personalità, anche se il gol del neo acquisto Puscas aveva fatto sperare, al 29’ del primo tempo. Cross di Calderoni, in area Maniero serviva Puscas, che tirava e realizzava. Passati in vantaggio gli azzurri inspiegabilmente si disunivano e già al 32’ permettevano a Buzzegoli, dopo uno slalom tra i difensori, di battere Montipò. Novara in “tilt” tanto che 4’ dopo arrivava il vantaggio di Monachello, bravo a riprendere la palla e a segnare sulla respinta del portiere novarese. La ripresa vedeva i tentativi novaresi, infruttuosi, di arrivare al pari. Moscati colpiva la traversa ma il risultato non cambiava aprendo la crisi azzurra.

m.d.

Commenti, interviste e cronaca della partita sul Corriere di Novara di lunedì