NOVARA – Una sola vittoria nelle ultime undici partite e un ambiente esterno sfiduciato, che già si prefigura i presagi più foschi in vista del girone di ritorno.
Il 2017 del Novara Calcio si è chiuso nel peggiore dei modi: la squadra è entrata in un tunnel pericoloso (anche per i propri demeriti…) e per uscirne serviranno tutte le forze in campo, anche se 24 punti al termine del girone d’andata alla fine non sono un bottino così negativo. Però, appare evidente che ci sia qualche cosa che non va e che non si possano sottovalutare i segnali emersi in questi mesi.  
La società ha preso una decisione: nessuna rivoluzione della guida tecnica. Toccherà ancora ad Eugenio Corini (nella foto) risollevare una barca che rischia di essere investita dalla tempesta.  
Fortunatamente, la sosta invernale, si torna in campo il prossimo 20 gennaio nella già importantissima sfida casalinga contro il Carpi, arriva nel momento più opportuno: dopo una settimana di riposo gli azzurri saranno in ritiro da domenica 7 gennaio a Novarello con il primo allenamento fissato per le ore 13. Ma, contemporaneamente, si giocherà un’altra, fondamentale, partita, quella del calciomercato.
La sessione di gennaio è iniziata ufficialmente mercoledì e si protrarrà per tutto il mese e, come è costume ormai consolidato, non ci sono ancora indiscrezioni su nomi o possibili obiettivi, anche per correre il rischio di bruciarli anzitempo. Questo non significa che il Novara resterà immobile a guardare le mosse degli altri. Anzi… 
Paolo De Luca
Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola 

NOVARA – Una sola vittoria nelle ultime undici partite e un ambiente esterno sfiduciato, che già si prefigura i presagi più foschi in vista del girone di ritorno.
Il 2017 del Novara Calcio si è chiuso nel peggiore dei modi: la squadra è entrata in un tunnel pericoloso (anche per i propri demeriti…) e per uscirne serviranno tutte le forze in campo, anche se 24 punti al termine del girone d’andata alla fine non sono un bottino così negativo. Però, appare evidente che ci sia qualche cosa che non va e che non si possano sottovalutare i segnali emersi in questi mesi.  
La società ha preso una decisione: nessuna rivoluzione della guida tecnica. Toccherà ancora ad Eugenio Corini (nella foto) risollevare una barca che rischia di essere investita dalla tempesta.  
Fortunatamente, la sosta invernale, si torna in campo il prossimo 20 gennaio nella già importantissima sfida casalinga contro il Carpi, arriva nel momento più opportuno: dopo una settimana di riposo gli azzurri saranno in ritiro da domenica 7 gennaio a Novarello con il primo allenamento fissato per le ore 13. Ma, contemporaneamente, si giocherà un’altra, fondamentale, partita, quella del calciomercato.
La sessione di gennaio è iniziata ufficialmente mercoledì e si protrarrà per tutto il mese e, come è costume ormai consolidato, non ci sono ancora indiscrezioni su nomi o possibili obiettivi, anche per correre il rischio di bruciarli anzitempo. Questo non significa che il Novara resterà immobile a guardare le mosse degli altri. Anzi… 
Paolo De Luca
Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola