AVELLINO – NOVARA 2 – 1  

 

AVELLINO: Lezzerini, Ngawa, Morero, Kresic, Rizzato (16’ stLaverone), Molina, (12’ st Cabezas), D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui, Gavazzi (34’ st Falasco), Asencio. All.: Novellino

 

NOVARA: Montipò, Troest, Mantovani, Chiosa, Dickmann (21’ st Di Mariano), Orlandi, Casarini,Calderoni, Moscati, Sansone (29’ st Macheda), Puscas (21’ st Maniero).All.: Di Carlo.

.

 

Marcatori: 35’ pt Gavazzi, 4’ st Calderoni, 31’ st Gavazzi,

 

Arbitro: Pezzutto di Lecce

 

Avellino –. Cade il Novara ad Avellino e il risultato è pesante in chiave salvezza. Rispetto alle ultime prove il gioco si è visto solo a sprazzi anche se la sconfitta arriva a causa delle capacità balistiche di Gavazzi, lasciato però colpevolmente solo a tirare. A tratti la squadra è parsa meno aggressiva e sono emersi difetti che con l’arrivo in panchina del nuovo mister sembravano essere spariti. Il pareggio di Calderoni aveva illuso per breve tempo. Forse la testa era già alla gara di martedì sera e forse il pareggio poteva essere anche giusto ma ciò che fa riflettere è che sono tornati alla luce alcuni difetti in tutti e reparti abbinati a una forma non perfetta di qualche giocatore. La gara con il Foggia diventa importantissima in ottica della reazione psicologica a questo nuovo stop.

m.d. 

Commenti, interviste e cronaca della partita sul Corriere di Novara di lunedì

 

Leggi anche:  Rally delle Valli Ossolane, presentata la 54a edizione

AVELLINO – NOVARA 2 – 1  

 

AVELLINO: Lezzerini, Ngawa, Morero, Kresic, Rizzato (16’ stLaverone), Molina, (12’ st Cabezas), D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui, Gavazzi (34’ st Falasco), Asencio. All.: Novellino

 

NOVARA: Montipò, Troest, Mantovani, Chiosa, Dickmann (21’ st Di Mariano), Orlandi, Casarini,Calderoni, Moscati, Sansone (29’ st Macheda), Puscas (21’ st Maniero).All.: Di Carlo.

.

 

Marcatori: 35’ pt Gavazzi, 4’ st Calderoni, 31’ st Gavazzi,

 

Arbitro: Pezzutto di Lecce

 

Avellino –. Cade il Novara ad Avellino e il risultato è pesante in chiave salvezza. Rispetto alle ultime prove il gioco si è visto solo a sprazzi anche se la sconfitta arriva a causa delle capacità balistiche di Gavazzi, lasciato però colpevolmente solo a tirare. A tratti la squadra è parsa meno aggressiva e sono emersi difetti che con l’arrivo in panchina del nuovo mister sembravano essere spariti. Il pareggio di Calderoni aveva illuso per breve tempo. Forse la testa era già alla gara di martedì sera e forse il pareggio poteva essere anche giusto ma ciò che fa riflettere è che sono tornati alla luce alcuni difetti in tutti e reparti abbinati a una forma non perfetta di qualche giocatore. La gara con il Foggia diventa importantissima in ottica della reazione psicologica a questo nuovo stop.

m.d. 

Commenti, interviste e cronaca della partita sul Corriere di Novara di lunedì