Grande reazione dopo un avvio shock

Igor Volley, missione compiuta. Ma quanta sofferenza per piegare il Bisonte Firenze. Le ragazze di Barbolini giocano un set e mezzo al di sotto delle loro possibilità, anche per merito delle toscane, costrette a vincere a tutti i costi per allungare la serie. Perso il primo set (25-17) le azzurre hanno avuto una grande reazione, aggiudicandosi la seconda frazione (25-23) e completando la rimonta con un doppio 25-22. Grande protagonista è stata Paola Egonu, autrice di 34 punti con il 49% di positiva in attacco; la giovane schiacciatrice ha tenuto a galla la squadra, trascinandola al successo assieme alle due centrali Gibbemeyer e Chirichella, con il contributo concreto nei momenti cruciali di Piccinini.

Barbolini: «Contava solo vincere»

L’allenatore Massimo Barbolini tira un sospiro di sollievo: «Quello che contava era vincere perché voleva dire non dover tornare in campo per la bella». «Vincere oggi però – ha aggiunto nella sua analisi il tecnico – è stato importante non solo per passare il turno. Abbiamo incontrato una squadra che ce l’ha fatta sudare, ha battuto benissimo e ha difeso tanto e anche quando sembrava finita a nostro vantaggio. Abbiamo saputo reagire ad un primo set difficile dove tutto non è girato per il verso giusto».

Leggi anche:  Igor Volley: la serie scudetto parte bene

Adesso due giorni di riposo e martedì di nuovo in palestra a preparare la prossima sfida. La Igor attende la vincente della bella tra Unet Busto Arsizio e Saugella Monza, in programma a mercoledì. Gara 1 di semifinale si giocherà al PalaIgor il giorno di Pasquetta.

a.m.