Città europea dello sport 2020, Gozzano candidata.  Dal trampolino olimpionico al centro remiero, il Comune della cittadina affacciata sul lago d’Orta gioca le sue carte.

Città europea dello sport, Gozzano candidata

Gozzano candidata a Città europea dello Sport. Eccellenze di squadra e individuali, insieme ad ampi spazi vocati, tradizionalmente, alla pratica sportiva sia sulla terraferma che in acqua.
Saranno queste peculiarità a far decidere l’apposita Commissione circa la candidatura, avanzata dal Comune di Gozzano ad Aces, per divenire, nel 2020, Città europea dello Sport.
La cittadina cusiana è affacciata sul Lago d’Orta e dispone di una spiaggia dotata di un trampolino olimpionico (che, costruito nel 1954, è stato restaurato e riposizionato alcuni anni fa) e di un attrezzato (e moderno) Centro remiero, ricavato da una preesistente Colonia elioterapica. Nelle acque circostanti (e nella palestra del Centro lacustre) si praticano diverse attività sportive. Inoltre Gozzano possiede un campo di calcio dove si allena e gioca la squadra di casa, attualmente in serie D, ma che, in queste settimane, aspira ad avanzare ancora. Vi sono poi numerosi atleti che praticano, a livello agonistico, alcune specialità sportive fruendo, tra l’altro, per i loro allenamenti, delle palestre cittadine.

Sopralluogo della Commissione Aces

«Investire sullo sport – afferma l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Biscuola – è un’opportunità. Gli eventi sportivi permettono di catalizzare un’ingente quantità di persone alle quali viene dato il vantaggio di fruire del nostro meraviglioso territorio, il Lago d’Orta».
La candidatura per ottenere, nel 2020, il riconoscimento di Città europea dello Sport – fa sapere il primo cittadino, è stata accettata e domani, 20 aprile, avrà luogo la visita di un’apposita commissione che avrà il compito di valutare efficienza e valenza di strutture ed associazioni sportive presenti sul territorio. Oltre al campo (che ospita le competizioni dell’AC Gozzano) ed il Centro remiero, diverse le palestre. Esistono inoltre strutture sportive e ricreative per ragazzi e giovani presso l’Oratorio don Bertoli. Attesa, dunque, per la visita della Commissione che sarà costituita da membri nazionali ed internazionali. A loro spetterà scegliere tra le candidature proposte.

Leggi anche:  Twirling Santa Cristina, le atlete sul podio alla finale nazionale

Il programma della visita

Il programma della giornata prenderà avvio il mattino, alle ore 10, quando l’Amministrazione comunale riceverà la Commissione che poi visiterà le strutture di cui il territorio dispone, comprese quelle del centro remiero. Nel pomeriggio la visita proseguirà per terminare poi a Palazzo Ardicini dove si svolgerà (ore 17) l’incontro con gli atleti che hanno ottenuto risultati importanti nelle loro discipline, tra cui calcio, sci, golf, sci d’acqua, boxe, ginnastica artistica… Alle ore 18, sempre a Palazzo comunale, è in calendario una conferenza stampa.
Maria Antonietta Trupia