Finale scudetto: Igor sconfitta al 5° set a Treviso. La serie ora 1 a 1.

Gara due della finale scudetto a Conegliano

IMOCO – IGOR 3 – 2 (30-28/25-15/23-25/20-25/15-13)

Treviso – Dopo una spettacolare e allo stesso tempo drammatica partita di oltre due ore e mezza, l’Igor cede al 5° set la gara 2 della finale scudetto contro l’Imoco Conegliano. Uno a uno quindi la serie che vedrà le due contendenti ritrovarsi già mercoledì 25 alle 17 al PalaIgor di Novara, già praticamente sold out, ma anche in qualsiasi caso ancora di nuovo a Treviso, domenica 29 alle ore 18 per gara 4.

Novara  comanda il primo set e crolla nel secondo

Novara, che aveva cominciato molto bene la gara comandando il primo set e andando a guadagnarsi 4 set ball (20-24), è riuscita a dilapidare quel vantaggio, cedendo alla fine dopo lungo testa a testa (30-28). La Igor ha accusato il colpo nel secondo set, nel quale è stata sovrastata delle padrone di casa. Partendo da una ricezione quasi perfetta, ma favorita dalla battuta “molle” delle azzurre, le venete hanno dominato, vincendo il set nettamente (25-15). Nel terzo, le azzurre sembravano dover abbandonare il parquet ma nella seconda parte di frazione si sono ritrovate improvvisamente andando a conquistarsi il 2 a 1 della speranza (23-25) con i guizzi di Gibbemeyer e Piccinini.

Leggi anche:  Un Novara calcio dalla doppia faccia pareggia con il Pescara

Novara nella quarta frazione si è ricompattata definitivamente e con caparbietà ha messo alle corde la squadra di casa imponendosi con carattere (20-25) e quindi portando il match al tie break. Tie break in mano alle pantere ma con l’Igor coriacea a stare attaccata fino alla fine dove però, ahimè, nel momento clou del punto a punto, Piccinini ha messo in rete la battuta che ha dato la vittoria alle venete (15-13).

a.m.