Rossano Canetta nuovo vicesindaco di Trecate

Sarà Rossano Canetta il nuovo vicesindaco di Trecate. Ha dato l’annuncio il sindaco Federico Binatti in conferenza stampa giovedì 15 marzo. Prenderà il posto dell’ex vicesindaco Giorgio Capoccia, al quale sono state revocate le deleghe a seguito del “caso pacchi”. Il terremoto politico scaturì dalla vicenda del concerto pagato attraverso uno scambio di benefit dovuti al Comune dalla ditta che gestisce la mensa scolastica. Tra i benefit erano finiti anche i pacchi alimentari per gli indigenti. A Canetta (iscritto da sempre a Forza Italia e che sedeva finora nelle file della minoranza), oltre alla carica di vicesindaco andranno anche le deleghe alle Politiche Sociali e all’Istruzione. «Dopo una prima riunione di maggioranza ho avuto un riscontro più che positivo», ha detto il neo incaricato.

La Cultura torna a Coraia

La delega alla Cultura, recentemente detenuta da Capoccia, ritornerà invece a Patrizia Coraia (FI) alla quale era stata tolta su pressioni degli altri membri di Forza Italia a causa di dissidi interni al gruppo consiliare. Coraia ha ringraziato il sindaco e le forze politiche di maggioranza per aver creduto nuovamente in lei e averle dato una nuova opportunità. Alla conferenza stampa, oltre a Canetta e Coraia e al sindaco Binatti, erano presenti anche il vice coordinatore provinciale di Forza Italia, Mimmo La Rocca e il consigliere della Lega Nord Mauro Bricco. La Rocca ha confermato piena fiducia in Binatti e si è complimentato con lui per aver ricomposto la maggioranza di centrodestra. Mauro Bricco ha aggiunto che anche la Lega approva le nuove cariche amministrative.

Leggi anche:  Bonus idrocarburi: cosa è cambiato

Il sindaco Binatti è soddisfatto

«Sono pienamente soddisfatto – ha dichiarato il sindaco Federico Binatti – di essere riuscito a riunire le forze del centrodestra in una sola coalizione di maggioranza. Con questi nuovi incarichi si torna a lavorare a pieno ritmo per portare a termine tutti gli impegni presi in campagna elettorale nei confronti dei trecatesi che ci hanno dato fiducia».

m.l.