Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 17 novembre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 27 marzo 2017, 10:40 m.

Successo di visitatori per le Giornate di Primavera del Fai

Quasi 17.400 tra Novara, provincia e Valsesia

NOVARA - Ci mettono passione ed entusiasmo. E anche professionalità. Sono il valore aggiunto delle Giornate di Primavera: gli Apprendisti Ciceroni. Studenti di ogni ordine e grado che hanno accompagnato in visita per la due giorni di arte e cultura proposta sul territorio della delegazione Fai di Novara. Sabato 25 e domenica 26 marzo apertura di 29 beni tra la città (cinque nel capoluogo), il Novarese, il Cusio e la Valsesia. Filo rosso della 25ª edizione la parola innovazione declinata tra futuro sostenibile, formazione e ricerca. In campo la delegazione di Novara guidata da Giuseppina De Vito per un percorso sviluppato tra architettura industriale e monumenti storici. A Novara, nel quartiere di Sant’Agabio, porte aperte alla Fondazione Novara Sviluppo – Polo Scientifico e Tecnologico, al Centro di Ricerca Applicata Ipazia (P.I.S.U.), al Centro Ricerche Eni per le Energie Rinnovabili e l’Ambiente, alla Società Isagro – Centro di Ricerca per l’Agricoltura Sostenibile e all’Università del Piemonte Orientale – Dipartimento di Scienze del Farmaco. Sul territorio visite da San Nazzaro a San Pietro Mosezzo, da Soriso alla Valsesia. In campo sempre gli Apprendisti Ciceroni: nella sede di Isagro gli studenti conducono i visitatori tra laboratori, uffici e serre per carpire i “segreti” di un’eccellenza del territorio che opera nel settore della ricerca, della produzione e dello sviluppo di agrofarmaci per la protezione delle colture agricole, investendo nell’innovazione e nello sviluppo di nuove molecole agrochimiche e di principi attivi con basso impatto ambientale: «Una bellissima esperienza – ci dicono Gianluca, Elisa e Matteo, alunni della III F dell’Istituto Agrario “Bonfantini”, al lavoro con i colleghi dell’Itis “Omar” -, alcuni nomi sono un po’ difficili da ricordare, ma quello che facciamo è interessante e ha un aggancio con il nostro corso di studi. E poi impariamo anche cose nuove. La gente è molto interessata e fa domande per sapere di più». Altro fiore dell’occhiello il Centro Ricerche Eni per le Energie Rinnovabili e l’Ambiente: oltre 170 invenzioni coperte da più di 500 brevetti in Italia e nel mondo, a scrivere pagine importanti nel campo della ricerca. I visitatori fanno subito la conoscenza dei Pannelli Fotovoltaici Organici e dei Concentratori Solari Luminescenti: sono informatissimi gli studenti che illustrano le tecnologie innovative per lo sfruttamento dell’energia solare e degli scarti urbani, agricoli e forestali. «Impariamo un sacco con questa esperienza – commentano Maria e Fatine della III CCM dell’Istituto Fauser – per niente impegnativa, anzi. Un’attività extrascolastica che ci aiuta a relazionarci con altre persone e a sviluppare un linguaggio tecnico che non usiamo». Anche Kevin è di terza, sezione CI (al lavoro nel Centro Eni ci sono anche i colleghi del “Bonfantini”): «Avevo fatto una esperienza più “storica” a Casalino, ma anche questa mi piace molto. Non è pesante per niente». Qui pulsa il cuore delle ricerche compiute da Giacomo Fauser. Del grande ingegnere e chimico novarese e dell’Istituto Donegani si sono occupati gli alunni della III C della media San Rocco Pajetta (Istituto Comprensivo “Rita Levi Montalcini”): «Hanno lavorato in una settimana – commentano le insegnanti, Monica Mariniello e Cristina Ranza, fiere dell’impegno della classe – creando un percorso ricco di tante slide e mappe schematizzate, che punta sulla grafica». Le studentesse sono entusiaste: «Un bel lavoro di squadra, che ci ha fatto conoscere Giacomo Fauser e imparare cose nuove. Non è il primo anno che facciamo i ciceroni e ci piace sempre di più». I visitatori (che hanno potuto utilizzare una navetta Sun per spostarsi) promuovono a pieni voti il percorso. Qualche commento al volo: «Ero un po’ scettico, niente chiese o i soliti edifici. E invece mi sono ricreduto: un’ottima proposta di visita che mette in luce l’eccellenza della città, non conosciuta come dovrebbe».

Eleonora Groppetti

Articolo di: lunedì, 27 marzo 2017, 10:40 m.

Dal Territorio

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»
ROMENTINO - Ora che il processo per presunto traffico illecito di rifiuti alla cava della Romentino Inerti si è concluso con sei assoluzioni, l’Amministrazione comunale guarda al futuro con una certa preoccupazione. Che ne sarà del sito di via Torre Mandelli dove sono stati ritrovati rifiuti che lì non dovevano essere? Chi effettuerà la bonifica?(...)

continua »

Altre notizie

Una nazionale sempre più novarese

Una nazionale sempre più novarese
NOVARA - Prima Montipò e adesso Dickmann. In pochi mesi il Novara ha visto debuttare in nazionale due suoi “gioielli” fatti in casa.  Ad inizio stagione era toccato al portierino “made in Novara” esordire con l’Under 21 in un’amichevole ufficiale, martedì la stessa gioia l’ha provata il biondo terzino milanese: novanta minuti(...)

continua »

Altre notizie

Controlli di caccia: sequestrato fucile ‘irregolare’

Controlli di caccia: sequestrato fucile ‘irregolare’
OLEGGIO, Nel corso del week end passato sono stati eseguiti alcuni controlli di caccia sul territorio del Novarese. A conclusione dell’attività, una persona è stata denunciata all’Autorità giudiziaria e, contro un’altra, è stato elevato un verbale di sanzione amministrativa. L’11 novembre i militari della Stazione Carabinieri(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top