Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 20 novembre 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 11 agosto 2017, 10:18 m.

Slot machines, nuova ordinanza sugli orari di funzionamento

Caressa: "Allineati alle disposizioni del regolamento della Regione Piemonte"

NOVARA - Nuova ordinanza firmata ieri dal sindaco Alessandro Canelli, che definisce gli orari di funzionamento delle slot machines. A partire dal 21 agosto le slot potranno essere messe in funzione dalle 11 all’1 lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e domenica e dalle 11 alle 2 venerdì, sabato e prefestivi infrasettimanali. Interessati dal provvedimento sono gli esercizi pubblici e commerciali, i circoli privati e i locali pubblici o aperti al pubblico. Le apparecchiature, nelle ore di non funzionamento, dovranno restare spente.

Precedentemente slot e macchinette potevano restare accese dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 2 del mattino di tutti i giorni. 

Oltre a far osservare gli orari di funzionamento, i titolari delle licenze dei vari esercizi sono tenuti a esporre materiale informativo sul rischio di dipendenza dal gioco, il volantino appositamente predisposto dal Dipartimento Patologie delle dipendenze dell’Asl No e il cartello indicante gli orari di attività dell’esercizio e di funzionamento delle slot.

"Al provvedimento – spiega l’assessore alle Attività produttive, Commercio e Politiche giovanili Franco Caressa – siamo arrivati dopo numerose occasioni di confronto che abbiamo avuto nelle scorse settimane con i rappresentanti delle varie associazioni di categoria degli esercenti, che, sostanzialmente, richiedevano orari meno stringenti rispetto a quelli imposti dalla più recente sentenza del Tribunale amministrativo regionale. La nuova ordinanza si allinea a quelle che sono le disposizioni del regolamento della Regione Piemonte, che impone le tre ore minime di chiusura giornaliere durante l’orario di apertura degli esercizi commerciali. D’altro canto va detto che, già con il mese di settembre, l’Amministrazione, in collaborazione con le autorità sanitarie del territorio che si occupano di prevenzione e contrasto delle ludopatie e sulla base di un accordo che coinvolge il Comune, la Provincia di Novara e diverse associazioni, porterà avanti anche diversi progetti e percorsi che hanno la finalità del contrasto della dipendenza dal gioco e che coinvolgeranno tutte le fasce d’età".

Articolo di: venerdì, 11 agosto 2017, 10:18 m.

Dal Territorio

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Suno: schianto tra due veicoli, sul posto il 118

Suno: schianto tra due veicoli, sul posto il 118
SUNO, Incidente stradale domenica pomeriggio, intorno alle 18,30, lungo la strada regionale 229 del lago d’Orta, nel territorio di Suno, nel Novarese. Il tutto all’altezza dell’incrocio con la Baraggia di Suno.Qui, per cause in fase di ricostruzione da parte dei Carabinieri di Momo, due veicoli sono entrati in collisione. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del fuoco(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»
ROMENTINO - Ora che il processo per presunto traffico illecito di rifiuti alla cava della Romentino Inerti si è concluso con sei assoluzioni, l’Amministrazione comunale guarda al futuro con una certa preoccupazione. Che ne sarà del sito di via Torre Mandelli dove sono stati ritrovati rifiuti che lì non dovevano essere? Chi effettuerà la bonifica?(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top