Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 24 febbraio 2018
 
 
Articolo di: venerdì, 06 ottobre 2017, 11:36 m.

Nuove vie, è caos cartelli a Oleggio

Targhe incomplete (messe e subito tolte) e residenti non avvisati

OLEGGIO - “Abito in via Momo, o meglio abitavo, visto che ieri è apparso un nuovo cartello con la scritta via Cascina Rossa”, scrive sui social un oleggese. 
Nuove indicazioni stradali spuntate come funghi, nella giornata di venerdì 29 settembre, ma coperte e rimosse subito, nel giro di pochi giorni. Sono undici le vie con un nuovo nome (alcune lo hanno semplicemente cambiato, altre sono di nuova realizzazione), ma i nuovi cartelli, come detto, sono prima apparsi, poi sono stati rimossi, disorientando i residenti. Probabilmente c’è qualcosa che non va e in città è stata immediata bufera. «Verranno riposizionati non appena la ditta che si occupa dell'installazione avrà portato a termine le modifiche richieste», spiega il sindaco Massimo Marcassa. 
La rabbia dei cittadini si è fatta sentire anche tramite i social network, soprattuto perché, a quanto risulta, i cartelli sono stati posizionati senza che i residenti delle vie fossero stati avvisati del cambiamento. 
«Il problema è nato dal mancato coordinamento tra l'ufficio tecnico e l'anagrafe – spiega ancora il sindaco – I nuovi segnali sono stati posizionati prima che partissero le lettere di avviso ai residenti».
“Anche a fronte di segnalazioni che lamentavano casi di situazioni di emergenza nei quali l'ambulanza non riusciva a trovare l'abitazione interessata, abbiamo ritenuto più funzionale rinominare alcune vie per rendere la numerazione più razionale e rispondente alle norme impartite da Istat e Agenzia delle Entrate – ha spiegato sui social network l'assessore Alessandra Balocco - Sono in arrivo delle lettere per tutti i residenti, a qualcuno è già arrivata, agli altri arriverà, che meglio spiegheranno tempi e conseguenze della nuova intitolazione”. A targhe fatte, però, la mancata comunicazione agli oleggesi non è stata l’unico inghippo. Ci si è accorti infatti che mancava una dicitura richiesta (a indicare il vecchio nome della via): “La ditta che ha prodotto i cartelli ha avuto una dimenticanza: sui cartelli non è infatti presente la dicitura, nel caso di via Cascina Rossa,  "già via Momo" obbligatoria e da noi richiesta – ha proseguito Balocco - Abbiamo quindi coperto momentaneamente i cartelli sbagliati fino a quando non arriverà l'adesivo che li completerà. La dicitura "già via Momo" è indispensabile e necessaria soprattutto in questo momento di transizione”. «Verranno riposizionate a breve non appena saranno complete – rassicura il primo cittadino – e presto arriverà a tutti la comunicazione dell'ufficio anagrafe». 
«Gli Amministratori di Oleggio sono così 'persi' da essere 'disorientati' persino sulle vie cittadine – commenta il capogruppo di minoranza Massimiliano Ferrari - Sarebbe doveroso che i responsabili di questa grottesca e surreale vicenda si assumessero le responsabilità e le relative conseguenze: dare la colpa alla mancanza di sincronia tra l'ufficio tecnico e l'anagrafe è patetico, emblematico della cifra stilistica di questi amministratori». 
«Montare una polemica sull'istallazione dei cartelli è futilità – replica il sindaco - La scelta di cambiare nomi ad alcune vie o alcuni civici è stata dettata da alcune situazioni che creavano confusione alle poste, ma soprattutto alle ambulanze in situazioni di emergenza. Spero sia possibile stemperare la polemica». 
“Le variazioni sono stata segnalate anche a Google – il commento di Balocco -  chissà mai che i navigatori così segneranno la via corretta”.
Silvia Biasio

Articolo di: venerdì, 06 ottobre 2017, 11:36 m.

Dal Territorio

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Terza rapina in villa in tre giorni: l'ultimo episodio a Granozzo

Terza rapina in villa in tre giorni: l'ultimo episodio a Granozzo
GRANOZZO, Ancora una rapina in un'abitazione, in particolare in una villa, nel Novarese. E adesso è davvero allarme. Negli ultimi anni si fatica a ricordare una serie così lunga di episodi di rapine perpetrate ai danni di abitazioni private in provincia di Novara. E, soprattutto, così ravvicinate, a distanza solo di 24 ore, o anche meno, una dall'altra. Dopo gli(...)

continua »

Altre notizie

"Oneshot": moto d’epoca restaurate

"Oneshot": moto d’epoca restaurate
NOVARA -  Si svolge a Casa Bossi, via Pier Lombardo 4, oggi sabato 24 e domenica 25 febbraio, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19, la mostra "Oneshot". E' un'esposizione di moto d'epoca restaurate: Bmw R69s del 1965; Bmw r75/5 del 1973; Hercules 100gs America del 1968; Hercules gs 125 del 1972; BSA b25ss del 1972; Laverda 750SF del 1970; Yamaha xs 2 del 1973;Bultaco alpina 250 del(...)

continua »

Altre notizie

^ Top