Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 24 febbraio 2018
 
 
Articolo di: martedì, 10 gennaio 2017, 6:51 p.

Mistero del Sulky rosso ripescato nel lago: i due cadaveri sarebbero di due uomini scomparsi nel 1987

La pista seguita è quella di un incidente, con il veicolo che è finito nelle acque del Cusio

OMEGNA, Un ‘giallo’ che, in breve tempo, ha fatto il giro d’Italia, finendo sui tg e i gr delle principali emittenti televisive e radiofoniche. Ovviamente senza contare i giornali nazionali e l’infinito mondo del web.

E’ il mistero del Sulky rosso ripescato dalle acque del lago d’Orta, nella zona di Bagnella a Omegna, nel pomeriggio di domenica scorsa; un Sulky (un veicolo a tre ruote, che ricorda un apecar e tipico degli anni ’80), al cui interno sono state trovate anche alcune ossa. Dalle prime informazioni apparterrebbero a ben due persone.

La pista principale seguita dalla Procura di Verbania (sul posto domenica anche il procuratore capo Olimpia Bossi, per molti anni pm a Novara) è quella di un incidente stradale risalente ormai a ben 30 anni fa e che a bordo del Sulky finito nelle acque del Cusio ci fossero due uomini che, da allora, furono dati per scomparsi. Ossia Luciano Genduso, classe 1921, e Donato Musto, classe 1913, il primo residente a Cireggio e il secondo a Bagnella. La loro scomparsa venne segnalata a fine gennaio del 1987 dai rispettivi famigliari.

I due, entrambi a bordo del Sulky, furono con ogni probabilità protagonisti di un incidente, che li fece finire in acqua. Del resto era gennaio di ormai tre decenni fa e la strada era con ogni probabilità gelata; inoltre il lungolago Gramsci era tutt’altro da quello che è adesso. Non c’era un marciapiede, non c’era un guardrail, che avrebbe potuto evitare la caduta in acqua. Facile che il veicolo possa essere sbandato, finendo poi in acqua. Il Sulky inoltre risulta intestato a uno dei due uomini scomparsi e che quel giorno di gennaio del 1987 pare fossero diretti insieme a Novara.

mo.c.

 


Articolo di: martedì, 10 gennaio 2017, 6:51 p.

Dal Territorio

Terza rapina in villa in tre giorni: l'ultimo episodio a Granozzo

Terza rapina in villa in tre giorni: l'ultimo episodio a Granozzo
GRANOZZO, Ancora una rapina in un'abitazione, in particolare in una villa, nel Novarese. E adesso è davvero allarme. Negli ultimi anni si fatica a ricordare una serie così lunga di episodi di rapine perpetrate ai danni di abitazioni private in provincia di Novara. E, soprattutto, così ravvicinate, a distanza solo di 24 ore, o anche meno, una dall'altra. Dopo gli(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

"Oneshot": moto d’epoca restaurate

"Oneshot": moto d’epoca restaurate
NOVARA -  Si svolge a Casa Bossi, via Pier Lombardo 4, oggi sabato 24 e domenica 25 febbraio, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19, la mostra "Oneshot". E' un'esposizione di moto d'epoca restaurate: Bmw R69s del 1965; Bmw r75/5 del 1973; Hercules 100gs America del 1968; Hercules gs 125 del 1972; BSA b25ss del 1972; Laverda 750SF del 1970; Yamaha xs 2 del 1973;Bultaco alpina 250 del(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top