Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 17 novembre 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 13 settembre 2017, 3:52 p.

Inseguimento di corso Risorgimento: tutte le ipotesi di reato ancora al vaglio della magistratura

Il Questore ha già applicato ai quattro la diffida, provvedimento che può poi portare a più gravi misure di prevenzione

NOVARA, In merito ai gravissimi fatti accaduti sabato scorso a Novara in corso Risorgimento, che hanno provocato il ferimento di due agenti delle Volanti e la distruzione di un’auto della Polizia, tutte le ipotesi di reato sono al vaglio della magistratura inquirente, che attribuirà la responsabilità dell’accaduto ai singoli giovani coinvolti, differenziando le condotte degli stessi, qualora lo ritenga.

A rivelarlo è la stessa Questura di Novara. Nelle more delle determinazioni dell’Autorità giudiziaria, il Questore ha già applicato l’istituto della diffida nei confronti dei quattro soggetti in esame, il quale, di per sé solo costituisce presupposto per l’applicazione di differenti e più gravi misure di prevenzione, quali, ad esempio, la sorveglianza speciale.

Si consideri, peraltro, che appare risibile – spiega la Polizia - ricondurre l’episodio ad un mero incidente stradale. Infatti si trattava di un’auto, rubata, inseguita dalla Polizia con segnali sonori e visivi, che era fuggita dopo che le Forze dell’Ordine avevano intimato l’alt varie volte. La stessa auto, al solo fine di garantirsi la fuga, aveva superato contromano una fila di veicoli fermi al semaforo e, tuttavia, pur avendo visto un’auto della Polizia, le andava deliberatamente contro”.

Infine, il Questore elogia il lavoro di tutto il personale della Polizia intervenuto, inclusa la Polfer, che, con un’azione congiunta ha consentito in tempi rapidissimi di identificare e di bloccare i fuggitivi assicurandoli alla giustizia.

Mo.c.


Articolo di: mercoledì, 13 settembre 2017, 3:52 p.

Dal Territorio

Controlli di caccia: sequestrato fucile ‘irregolare’

Controlli di caccia: sequestrato fucile ‘irregolare’
OLEGGIO, Nel corso del week end passato sono stati eseguiti alcuni controlli di caccia sul territorio del Novarese. A conclusione dell’attività, una persona è stata denunciata all’Autorità giudiziaria e, contro un’altra, è stato elevato un verbale di sanzione amministrativa. L’11 novembre i militari della Stazione Carabinieri(...)

continua »

Altre notizie

Una nazionale sempre più novarese

Una nazionale sempre più novarese
NOVARA - Prima Montipò e adesso Dickmann. In pochi mesi il Novara ha visto debuttare in nazionale due suoi “gioielli” fatti in casa.  Ad inizio stagione era toccato al portierino “made in Novara” esordire con l’Under 21 in un’amichevole ufficiale, martedì la stessa gioia l’ha provata il biondo terzino milanese: novanta minuti(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»
ROMENTINO - Ora che il processo per presunto traffico illecito di rifiuti alla cava della Romentino Inerti si è concluso con sei assoluzioni, l’Amministrazione comunale guarda al futuro con una certa preoccupazione. Che ne sarà del sito di via Torre Mandelli dove sono stati ritrovati rifiuti che lì non dovevano essere? Chi effettuerà la bonifica?(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top