Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 23 novembre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 14 novembre 2017, 4:53 p.

Eccellenza artigiana: a Torino otto riconoscimenti ad aziende del Piemonte Orientale

A Novara l'undicesima edizione della "Vetrina" al salone Borsa

Domenica 19 novembre 73 aziende artigiane piemontesi riceveranno al Lingotto di Torino, nell’ambito della rassegna Restructura, il riconoscimento di Eccellenza artigiana della Regione Piemonte, riservato alle aziende dell’artigianato artistico, tipico e tradizionale.
Fra queste, sette aziende (per otto riconoscimenti) sono aziende del Piemonte Orientale: Panificio Fornara Marco e C. Snc (Borgomanero); Il nuovo pastificio ossolano Snc (Malesco); Il pasticcere d'Agrate (Agrate Conturbia); Cesali Alberto Lattoneria (Sizzano); Gili Patrizia (Cigliano); Ottone e Petterlin Srl (Mezzomerico); Porta 1891 Srl(Arona). 
“Il riconoscimento di Eccellenza artigiana, istituito dalla Regione Piemonte, premia e valorizza le lavorazioni del nostro artigianato ed è un modo per premiare il saper fare dei nostri artigiani e promuovere l’artigianato fra i giovani attraverso la bottega scuola, tirocini in azienda per imparare il mestiere” commenta Amleto Impaloni, direttore di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale.

L'Eccellenza Artigiana sarà inoltre in mostra al salone Borsa di Novara il 25 e il 26 novembre. E' in programma infatti nell'ultimo weekend del mese l'11a edizione della Vetrina dell'Eccellenza Artigiana, manifestazione promossa dalla Camera di Commercio di Novara, in collaborazione con le associazioni di categoria interessate e la Regione Piemonte. Parteciperanno le imprese dell’Alto Piemonte, grazie alla ormai consolidata collaborazione delle Camere di commercio di Biella-Vercelli e Verbano Cusio Ossola, in possesso della qualifica di “Eccellenza Artigiana” rilasciata dalla Regione.

La precedente edizione 2016 ha visto la presenza di ben quarantasei aziende espositrici, provenienti dal Novarese, ma anche dalle province di Vercelli, Verbano-Cusio-Ossola, Biella ed Alessandria, che hanno presentato produzioni di pregio dei diversi settori di lavorazione, dall’alimentare alla ceramica, dal vetro al legno, senza dimenticare la tessitura, l’abbigliamento e molto altro ancora.
v.s.

Articolo di: martedì, 14 novembre 2017, 4:53 p.

Dal Territorio

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Crac Phonemedia, gli ex dipendenti in aula

Crac Phonemedia, gli ex dipendenti in aula
NOVARA, Nuova udienza, martedì mattina in Tribunale a Novara, per il crac “Phonemedia”, vicenda che ha interessato molto da vicino anche il capoluogo gaudenziano. In aula, a questa nuova udienza del processo, che riguarda una delle vicende più discusse degli ultimi anni in città, anche cinque ex lavoratori, una parte dei venti che si sono costituiti parte(...)

continua »

Altre notizie

Sgarbi al teatro Coccia con il suo "Michelangelo"

Sgarbi al teatro Coccia con il suo "Michelangelo"
NOVARA - Vittorio Sgarbi torna a Novara venerdì 24 novembre per lo spettacolo al Teatro Coccia "Michelangelo" (inizio alle 21, evento fuori stagione). Il critico d'arte, la cui collezione è in mostra al castello di Novara fino al 14 gennaio, racconterà la vita del Buonarroti accompagnato dalla musica di Valentino Corvino (compositore, in scena interprete) e assieme alle(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top