Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 18 ottobre 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 13 luglio 2017, 8:05 p.

Dopo la rissa in piazza Martiri, 15 giorni di chiusura per il “Plaza”

Provvedimento di avviso orale del questore per i due coinvolti nell’alterco

NOVARA, Continuano senza sosta le indagini della Polizia di Stato per ricostruire la dinamica dell’episodio della rissa avvenuto nella notte tra lunedì e martedì in piazza Martiri, a Novara.

Dai primi accertamenti effettuati dagli agenti della Squadra Mobile è emerso che i due protagonisti della vicenda – rileva la Questura - non sono nuovi a episodi di questo genere. Tra gli svariati precedenti del ventenne italiano spiccano in particolare reati in materia di stupefacenti, una rapina commessa non molto tempo fa e comportamenti qualificati in termini di bullismo. Il ragazzo senegalese, M. T., oltre a precedenti per lesioni, reati contro il patrimonio ed evasione risulta ben noto alle Forze dell’Ordine in quanto nel luglio del 2012, durante la proiezione su maxi schermo della finale di calcio degli Europei, sempre in piazza Martiri, si arrampicava sul monumento sito al centro della piazza determinando la caduta di una lastra di marmo, con ferimento di una ragazza”. Dunque, considerate le condotte e l’indole dei due avventori, il Questore di Novara ha emesso il provvedimento di avviso orale a carico degli stessi, che vengono formalmente invitati a comportarsi in maniera conforme alla legge.

Tale provvedimento si iscrive all’interno di un’azione a più ampio raggio di prevenzione e contrasto da parte della Questura degli episodi di violenza e di degrado che continuano a verificarsi in città, soprattutto nelle ore serali e nelle zone centrali della “movida”. Queste ragioni hanno indotto il Questore di Novara, dopo i fatti di lunedì notte, a sospendere la licenza al locale “Plaza” che rimarrà chiuso per 15 giorni. Con questo provvedimento l’Autorità di Pubblica Sicurezza ha voluto dare un segnale forte all’opinione pubblica e ai gestori degli esercizi pubblici, ai quali la legge impone il controllo delle condotte tenute dalla propria clientela sia all’interno, sia fuori dai locali soprattutto ai fini di collaborare con le Forze dell’Ordine nella prevenzione e repressione di disordini e comportamenti improntati all’illegalità.

Mo.c.

 

 

Gallery articolo
*clicca sulle immagini per ingrandire

plaza 4.jpg

Articolo di: giovedì, 13 luglio 2017, 8:05 p.

Dal Territorio

A Vicolungo l’addio a Gian Carlo Baragioli

A Vicolungo l’addio a Gian Carlo Baragioli
VICOLUNGO, “Sono parole difficili da dire quelle di oggi. Una vita non può finire così. Se tutto finisse in questo modo, il vivere sarebbe una cosa da ridere. Ma le stesse letture, il nostro essere credenti, il nostro credere, ci fa subito capire che non è così e che anzi ci sarà una vita eterna. Rivedremo Gian Carlo e rivedremo tutti i nostri(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

“Non giocarti la vita”, il contrasto alla ludopatia passa per il teatro

“Non giocarti la vita”, il contrasto alla ludopatia passa per il teatro
NOVARA - Si chiama “Non giocarti la vita” il progetto per la prevenzione e il contrasto del gioco d’azzardo promosso dall’assessorato alle Politiche giovanili in collaborazione con l’assessorato al Commercio. All’interno del progetto rientra lo spettacolo teatrale “Chiamano bingo!” dell’associazione culturale-teatrale(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top