Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 26 settembre 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 20 aprile 2017, 10:23 m.

Divide ancora il futuro del Castello di Novara

Modifica dello Statuto, in Consiglio un’altra bocciatura per la Giunta Canelli

NOVARA - Modifica dello Statuto bocciata per la seconda volta a maggioranza dei 2/3. Il risultato del voto è stato di 18 voti favorevoli (Lega, FdI, Forza Novara, Con noi per voi) e di 9 astensioni (Pd, Io Novara, FI, M5S). Anche con la presenza degli assenti giustificati, i 21 voti di cui dispone la maggioranza non sarebbero bastati senza almeno un voto favorevole da parte dell’opposizione. La modifica passerà nel prossimo Consiglio del 27 aprile quando sarà sufficiente la maggioranza assoluta. Si tratta di una variazione statutaria relativa alla possibilità di affidare direttamente servizi, valutati privi di rilevanza economica, a istituzioni, aziende speciali, società a capitale pubblico e fondazioni di partecipazione. Queste ultime di nuova costituzione, stanno a metà strada tra la fondazione e l’associazione e possono diventare lo strumento per incanalare verso le pubbliche amministrazioni maggiori risorse finanziarie. La questione più delicata e di responsabilità per la stessa Amministrazione, è la definizione di quali servizi siano privi di rilevanza economica. Così come il castello è stato ristrutturato, con una spesa di denaro pubblico che supera i 20 milioni di euro (e ancora molto c’è da fare per allestimenti sicurezza, risparmio energetico), nella parte della corte sono state realizzate una serie di strutture per un utilizzo a scopo commerciale che, al contrario, potrebbero assumere caratteristica opposta, ossia di rilevanza economica.
Il sindaco Canelli, con qualche stringata allusione, aveva indicato che la modifica statutaria servirà per mettere la Fondazione in condizione di gestire il castello stesso. Il motivo per cui l’opposizione ha mantenuto la sua riserva sul provvedimento, esprimendo per la seconda volta un voto di astensione, non è stato per un atteggiamento di lesa maestà o di sfiducia a priori ma «per una mancanza di precise informazioni sulle intenzioni che il sindaco e la giunta hanno in mente proprio per la gestione del castello». A questo proposito era stata chiesta una commissione, da tenersi prima della seconda votazione, che non è stata concessa. L’opposizione ha il compito di vigilare sul patrimonio e sulle disposizioni di concessione dello stesso, e prima di avallare una modifica che a posteriori permetterà l’estromissione dalla sindacatura del Consiglio, vuole vederci chiaro.
Di parere opposto la maggioranza che ha, invece dichiarato, essere necessario per bocca del consigliere del Carroccio Franzinelli, «in primis di procedere alla modifica dello statuto, al futuro del castello si penserà in un secondo momento».

Mariateresa Ugazio

Articolo di: giovedì, 20 aprile 2017, 10:23 m.

Dal Territorio

Al Tennis Club Piazzano la finale del Campionato Italiano U12 maschile

Al Tennis Club Piazzano la finale del Campionato Italiano U12 maschile
NOVARA - Il Tennis Club Piazzano ospiterà la finale del Campionato Italiano a Squadre, Categoria Under 12 maschile, che si disputerà presso i campi di via Patti a Novara da venerdì 29 settembre a domenica 1° ottobre.  Con il patrocinio del Comune di Novara e del Coni Provinciale, il Circolo novarese ha quindi l’onore di organizzare uno degli eventi(...)

continua »

Altre notizie

Cerca di rubare un’auto: 22enne in manette

Cerca di rubare un’auto: 22enne in manette
CASTELLETTO TICINO, In manette per tentato furto di un’auto. Protagonista un 22enne italiano, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, che ha cercato di rubare un’auto nella zona di Castelletto Ticino, nel Novarese. L’episodio durante la notte del 24 settembre. A trarre in arresto il giovane, i Carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

All’Anas 160 km di strade provinciali

All’Anas 160 km di strade provinciali
BORGOMANERO - Oltre centosessanta chilometri di strade provinciali, di cui 49 riferiti alla SP 229 del Lago d’Orta, 18 della SP 142 del Biellese tra Romagnano Sesia e Arona e 42 della SP 299 della Valsesia sono in procinto di essere cedute all’Anas. Lo ha riferito il Presidente della Provincia di Novara Matteo Besozzi nel corso di un incontro tenutosi giovedì della(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top