Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 20 novembre 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 20 aprile 2017, 10:23 m.

Divide ancora il futuro del Castello di Novara

Modifica dello Statuto, in Consiglio un’altra bocciatura per la Giunta Canelli

NOVARA - Modifica dello Statuto bocciata per la seconda volta a maggioranza dei 2/3. Il risultato del voto è stato di 18 voti favorevoli (Lega, FdI, Forza Novara, Con noi per voi) e di 9 astensioni (Pd, Io Novara, FI, M5S). Anche con la presenza degli assenti giustificati, i 21 voti di cui dispone la maggioranza non sarebbero bastati senza almeno un voto favorevole da parte dell’opposizione. La modifica passerà nel prossimo Consiglio del 27 aprile quando sarà sufficiente la maggioranza assoluta. Si tratta di una variazione statutaria relativa alla possibilità di affidare direttamente servizi, valutati privi di rilevanza economica, a istituzioni, aziende speciali, società a capitale pubblico e fondazioni di partecipazione. Queste ultime di nuova costituzione, stanno a metà strada tra la fondazione e l’associazione e possono diventare lo strumento per incanalare verso le pubbliche amministrazioni maggiori risorse finanziarie. La questione più delicata e di responsabilità per la stessa Amministrazione, è la definizione di quali servizi siano privi di rilevanza economica. Così come il castello è stato ristrutturato, con una spesa di denaro pubblico che supera i 20 milioni di euro (e ancora molto c’è da fare per allestimenti sicurezza, risparmio energetico), nella parte della corte sono state realizzate una serie di strutture per un utilizzo a scopo commerciale che, al contrario, potrebbero assumere caratteristica opposta, ossia di rilevanza economica.
Il sindaco Canelli, con qualche stringata allusione, aveva indicato che la modifica statutaria servirà per mettere la Fondazione in condizione di gestire il castello stesso. Il motivo per cui l’opposizione ha mantenuto la sua riserva sul provvedimento, esprimendo per la seconda volta un voto di astensione, non è stato per un atteggiamento di lesa maestà o di sfiducia a priori ma «per una mancanza di precise informazioni sulle intenzioni che il sindaco e la giunta hanno in mente proprio per la gestione del castello». A questo proposito era stata chiesta una commissione, da tenersi prima della seconda votazione, che non è stata concessa. L’opposizione ha il compito di vigilare sul patrimonio e sulle disposizioni di concessione dello stesso, e prima di avallare una modifica che a posteriori permetterà l’estromissione dalla sindacatura del Consiglio, vuole vederci chiaro.
Di parere opposto la maggioranza che ha, invece dichiarato, essere necessario per bocca del consigliere del Carroccio Franzinelli, «in primis di procedere alla modifica dello statuto, al futuro del castello si penserà in un secondo momento».

Mariateresa Ugazio

Articolo di: giovedì, 20 aprile 2017, 10:23 m.

Dal Territorio

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Suno: schianto tra due veicoli, sul posto il 118

Suno: schianto tra due veicoli, sul posto il 118
SUNO, Incidente stradale domenica pomeriggio, intorno alle 18,30, lungo la strada regionale 229 del lago d’Orta, nel territorio di Suno, nel Novarese. Il tutto all’altezza dell’incrocio con la Baraggia di Suno.Qui, per cause in fase di ricostruzione da parte dei Carabinieri di Momo, due veicoli sono entrati in collisione. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del fuoco(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»
ROMENTINO - Ora che il processo per presunto traffico illecito di rifiuti alla cava della Romentino Inerti si è concluso con sei assoluzioni, l’Amministrazione comunale guarda al futuro con una certa preoccupazione. Che ne sarà del sito di via Torre Mandelli dove sono stati ritrovati rifiuti che lì non dovevano essere? Chi effettuerà la bonifica?(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top