Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 22 febbraio 2018
 
 
Articolo di: martedì, 17 ottobre 2017, 7:42 p.

A Vicolungo l’addio a Gian Carlo Baragioli

In una chiesa gremita ricordato da tanti amici

VICOLUNGO, “Sono parole difficili da dire quelle di oggi. Una vita non può finire così. Se tutto finisse in questo modo, il vivere sarebbe una cosa da ridere. Ma le stesse letture, il nostro essere credenti, il nostro credere, ci fa subito capire che non è così e che anzi ci sarà una vita eterna. Rivedremo Gian Carlo e rivedremo tutti i nostri cari. Mi rendo conto che, ora, queste parole possano sembrare vuote. Ma sappiate, Alessandra, Matteo e Chiara, che non vi lasceremo mai soli. Come amici e come comunità di Vicolungo vi saremo sempre accanto”.

Sono le parole di don Andrea Passera, parroco di Vicolungo, nel Novarese, che oggi pomeriggio, in una chiesa parrocchiale gremita di amici e famigliari, ha officiato i funerali di Gian Carlo Baragioli, il 59enne ucciso da un colpo di fucile da caccia alla schiena domenica 8 ottobre, mentre era a raccogliere castagne con la moglie Alessandra nei boschi tra Cavaglio e Ghemme (foto Martignoni). A celebrare con lui anche altri sacerdoti, tra cui don Zeno Prevosti, coadiutore alla Madonna Pellegrina ai tempi in cui Baragioli era un ragazzo che frequentava l’oratorio della parrocchia novarese (dove ha abitato per molti anni) e, in rappresentanza dell’attuale parrocchia, don Maurizio Gagliardini. Molti anche gli amici giunti da Novara per portare un ricordo del ‘Carlin’. Tra loro anche il sindaco di Novara, Alessandro Canelli. “Era il mio allenatore, aveva l’aria da duro, ma era simpatico. A noi ragazzini quell’aria affascinava”. La sua animatrice di allora, Lucia Giordano: “Ti ho visto crescere, io sono invecchiata. Lui ora s’è fermato, forse era stanco. In questi giorni, in parrocchia, abbiamo a lungo pregato, ricordando Gian Carlo”.

Mo.c.


Articolo di: martedì, 17 ottobre 2017, 7:42 p.

Dal Territorio

Rubate le offerte per la Caritas

Rubate le offerte per la Caritas
ROMENTINO - È successo ancora. Un anno fa ignoti avevano scassinato la cassetta per le offerte collocata accanto al presepe in chiesa parrocchiale. Questa volta è accaduto in occasione della mostra proposta dal Gruppo Filatelico Romentinese nel 160° anniversario dell’apparizione di Nostra Signora di Lourdes: fino al 28 febbraio la cappella del Santissimo Sacramento(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top