La bella bustaia, a Novara spettacolo benefico per il Banco Alimentare promosso dal Lions Club Novara Ticino con numerosi partner.

La bella bustaia, spettacolo benefico al Faraggiana

Sarà devoluto al Banco Alimentare del Piemonte onlus per il progetto “Meno spreco alimentare, più solidarietà” il ricavato dello spettacolo “La bella bustaia”. L’iniziativa è del Lions Club Novara Ticino in collaborazione con i volontari del museo civico “Fanchini” e la biblioteca civica “Julitta” di Oleggio. Appuntamento al teatro Faraggiana alle 21 del 13 aprile. L’evento è patrocinato dai Comuni di Novara e di Oleggio, dalla Fondazione della Comunità del Novarese, dall’Agenzia turistica locale e da Cabiria Teatro.

“Progetto con una duplice valenza”

“Ancora una volta – commenta l’assessore alle Politiche sociali Emilio Iodice – dobbiamo rimarcare le consuete attenzione e sensibilità del service club novarese a favore di un progetto che ha una duplice valenza. Innanzitutto quella di rispondere a un’esigenza del territorio attraverso azioni di solidarietà sociale di grande concretezza. Fatto, questo, al quale si aggiunge un ulteriore obiettivo di civiltà, la limitazione dello spreco alimentare. Si tratta di uno degli aspetti della più ampia lotta allo spreco in genere rispetto alla quale anche la nostra Amministrazione si è concentrata e attivata su diversi fronti”.

Una commedia oleggese

“La bella bustaia” è una commedia teatrale liberamente tratta dal racconto dell’oleggese Giulio Giulay edito a puntate nel 1902 sul Corriere del Ticino di Oleggio. Il racconto è stato ritrovato durante un lavoro di ricerca storica dal volontario del Museo civico di Oleggio Claudio Viviani, che ha quindi deciso di farne uno spettacolo riscrivendo la narrazione in un linguaggio più consono ai tempi moderni. Vengono così coinvolti il Museo e la biblioteca, l’Assessorato alla Cultura e l’associazione teatrale L’Arcano che affidano la regia al torinese Raffaele Montagnoli, presidente piemontese della Federazione italiana teatro amatoriale. Protagonisti i volontari del museo e della biblioteca. La storia narra le vicende amorose tra Edoardo e Ines, una bustaia dello stabilimento di produzione di busti della famiglia Gagliardi di Oleggio. L’amore tra i due giovani è tuttavia ostacolato dalla famiglia della ragazza, che a causa delle differenze sociali, ritiene impossibile il matrimonio.

Leggi anche:  European Jazz Festival a Novara nel 2019

 

Il costo del biglietto d’ingresso e la prevendita allo spettacolo è di 12 euro. Per informazioni e biglietti è possibile rivolgersi al teatro Faraggiana o al museo civico “Fanchini” di Oleggio.

v.s.