Amici 52, al via a Trecate la stagione culturale che ha un risvolto anche solidale grazie al progetto delle “adozioni in vicinanza”.

Amici 52, al via la stagione culturale

E’ stato presentato mercoledì nella sala di rappresentanza del palazzo municipale il progetto “1 palco …52 emozioni” realizzato dal Gruppo Trecatese “Amici 52 onlus” con il patrocinio, il contributo e la collaborazione del Comune e della parrocchia di Trecate. Il progetto consiste in una stagione culturale molto varia proposta alla cittadinanza a partire da oggi, 14 aprile. Erano presenti alla conferenza di presentazione il sindaco Federico Binatti e la consigliera incaricata alla Cultura Patrizia Coraia, Giancarlo Antonietti presidente “Gruppo Trecatese Amici 52”, Antonino Cutrona dell’associazione “Happy to Help – Felici di aiutare” e Giuseppe Ragaiolo del gruppo volontari del teatro parrocchiale Silvio Pellico (dove avranno luogo gran parte degli eventi). Il sindaco ha ringraziato il Gruppo Amici 52 per tutte le importanti iniziative che promuovono a favore della cittadinanza, come il progetto “Trecate cardioprotetta” che ha fornito alla città diversi defibrillatori e ha offerto la possibilità di frequentare il corso sull’uso del macchinario salvavita. Giancarlo Antonietti presentando il nuovo progetto, che durerà due anni, ne ha sottolineato la valenza sia culturale che sociale.

«Promuovere diverse forme d’arte e invogliare le persona ad andare a teatro»

«Oltre a promuovere diverse forme d’arte e ad invogliare le persona ad andare a teatro – ha detto Antonietti – il progetto intende sensibilizzare l’opinione pubblica sulle “adozioni in vicinanza” che hanno lo scopo di aiutare le famiglie con problemi economici ad affrontare le cure sanitarie per i propri figli. Da qui la collaborazione con l’associazione “Happy to help”, che si occupa, attraverso vari progetti, dell’aiuto alle fasce più deboli della popolazione. “1 palco … 52 emozioni” resta comunque un progetto aperto a tutte le realtà che vorranno farne parte. Ringraziamo l’Ufficio finanziamenti del Comune che ha collaborato nella ricerca di bandi per avere più disponibilità economica e poter espandere ulteriormente il progetto».
Gli spettacoli saranno ad ingresso gratuito con raccolta di offerte libere e si svolgeranno in diversi spazi. Il primo appuntamento è per oggi, sabato 14 aprile al Teatro Pellico con lo spettacolo musicale dal vivo “Duets”. Seguiranno il 5 e 6 maggio, al teatro polivalente di Momo, lo spettacolo “Tre cuori e un affitto” con la compagnia Teatrale Amici 52, il 7 luglio nel Giardino delle Magnolie di Villa Cicogna l’esibizione di un Coro Gospel. Il 22 settembre nella chiesa di San Francesco un concerto di canto gregoriano, il 6 ottobre al teatro Pellico lo spettacolo “La storia del Mondo”, il 26 gennaio 2019 al teatro Pellico “Tre Cuori e un affitto” con la compagnia teatrale Amici del 52, il 20 aprile al teatro Pellico uno spettacolo dell’Associazione “Spazioscenico”, a giugno 2019 un concerto di musica classica nel cortile dell’ex oratorio femminile.

Leggi anche:  Salone del Libro di Torino, il ritorno dei grandi editori

Il progetto dedicato a Gabriele Giacciani

L’intero progetto è dedicato a Gabriele Giacciani, volontario instancabile del Gruppo “Amici 52” recentemente scomparso.
La delegata alla Cultura, Patrizia Coraia, ha evidenziato quanto sia importante la collaborazione tra associazioni, Amministrazione e parrocchia per offrire servizi utili alla cittadinanza: «Questo progetto è frutto di un lungo lavoro di progettazione comune, attraverso il quale i trecatesi potranno avvicinarsi gratuitamente al mondo della cultura, ma anche aiutare le persone in difficoltà».
«Siamo felici – ha dichiarato Ragaiolo – che ben 6 spettacoli su 10 verranno rappresentanti proprio al teatro Pellico. La Parrocchia ha accolto con entusiasmo il progetto per la sua valenza culturale e sociale che permetterà di promuovere l’utilizzo del teatro stimolando il risveglio culturale anche nei confronti del pubblico proveniente dai comuni limitrofi».
«Siamo profondamente orgogliosi di fare parte di questo progetto – ha affermato il rappresentante di “Happy to Help” – e siamo certi che anche altre associazioni ne entreranno a far parte».
«L’alto valore culturale e sociale del progetto – ha concluso il sindaco – richiamerà sicuramente molte persone promuovendo Trecate con un marketing territoriale di qualità. Desidero, pertanto, ringraziare tutti i volontari per il loro lavoro».
Martino Lavatelli