NOVARA – La festa patronale di San Gaudenzio è ufficialmente iniziata questa mattina con la consegna, al cinema teatro Faraggiana, dei riconoscimenti ai Benemeriti della Solidarietà e ai Novaresi dell’Anno. I premi ai Benemeriti della Solidarietà, a cura della Fondazione Comunità Novarese Onlus, sono andati a associazione Mimosa amici del day hospital oncologico di Borgomanero per il progetto Kit farmaci; associazione Fermi di Arona per il progetto “Non uno di meno – Prevenire l’esclusione sociale a scuola”; Associazione Vacciaghese per la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del territorio di Ameno; Fabbrica Lapidea della basilica di San Gaudenzio per il progetto “Dal mestiere al museo: reperti del cantiere antonelliano, recupero e valorizzazione attraverso un nuovo percorso di visita”; associazione Progetto giovani Onlus di Casaleggio per il progetto “Batti un cinque alla pineta”; parrocchia di San Francesco di Novara per il progetto Ricre@zione.
Si tratta del quindicesimo anno in cui vengono conferite questa onoreficenze. 35° invece l’anniversario della cerimonia per i Novaresi dell’Anno che quest’anno sono  Corrado Beldì (nato a Novara nel 1973 e laureato in Economia) e Riccardo Cigolotti  (nato a Novara nel 1977 e laureato in Architettura) fondatori insieme dell’associazione culturale Rest-Art, della quale sono rispettivamente presidente e vicepresidente e curatori della rassegna NovaraJazz; il professor Francesco Pia, otorinolaringoiatra e Primario Emerito dell’ospedale Maggiore della Carità; suor Giovanna Saporiti, fondatrice dell’Agil Volley. 

 

NOVARA – La festa patronale di San Gaudenzio è ufficialmente iniziata questa mattina con la consegna, al cinema teatro Faraggiana, dei riconoscimenti ai Benemeriti della Solidarietà e ai Novaresi dell’Anno. I premi ai Benemeriti della Solidarietà, a cura della Fondazione Comunità Novarese Onlus, sono andati a associazione Mimosa amici del day hospital oncologico di Borgomanero per il progetto Kit farmaci; associazione Fermi di Arona per il progetto “Non uno di meno – Prevenire l’esclusione sociale a scuola”; Associazione Vacciaghese per la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del territorio di Ameno; Fabbrica Lapidea della basilica di San Gaudenzio per il progetto “Dal mestiere al museo: reperti del cantiere antonelliano, recupero e valorizzazione attraverso un nuovo percorso di visita”; associazione Progetto giovani Onlus di Casaleggio per il progetto “Batti un cinque alla pineta”; parrocchia di San Francesco di Novara per il progetto Ricre@zione.
Si tratta del quindicesimo anno in cui vengono conferite questa onoreficenze. 35° invece l’anniversario della cerimonia per i Novaresi dell’Anno che quest’anno sono  Corrado Beldì (nato a Novara nel 1973 e laureato in Economia) e Riccardo Cigolotti  (nato a Novara nel 1977 e laureato in Architettura) fondatori insieme dell’associazione culturale Rest-Art, della quale sono rispettivamente presidente e vicepresidente e curatori della rassegna NovaraJazz; il professor Francesco Pia, otorinolaringoiatra e Primario Emerito dell’ospedale Maggiore della Carità; suor Giovanna Saporiti, fondatrice dell’Agil Volley. 

Valentina Sarmenghi