Ruba auto e poi ferisce Agente. Intensa attività lo scorso fine settimana della squadra Volante.

Ruba auto e poi ferisce Agente

Intensa attività di contrasto ai reati contro il patrimonio da parte della Squadra Volante della Questura di Novara lo scorso fine settimana. Sabato gli Agenti hanno arrestato per tentato furto aggravato ai danni del supermercato “Esselunga” tre persone sorprese da uno degli addetti con merce asportata e non pagata. Si tratta di due cittadini italiani, R. F. e I. L., con vari precedenti per furto e un giovane nigeriano, S. A., incensurato. A seguito della segnalazione gli Agenti sono arrivati sul posto e hanno perquisito gli zaini dei fermati dove hanno trovato svariata merce, alimentare e non, per un valore totale di circa quattrocento euro. A seguito della convalida dell’arresto da parte del Tribunale di Novara, l’autorità giudiziaria ha disposto la messa in libertà del cittadino nigeriano, in quanto privo di precedenti e le misure dell’obbligo di firma e dell’obbligo di presentazione alla p.g. rispettivamente per R.F. e I.L. Ai tre veniva notificato il foglio di via obbligatorio.

Tentata rapina al Carrefour di viale Giulio Cesare

Nella tarda serata di domenica, stavolta al “Carrefour” di viale Giulio Cesare, un italiano, F. P., è stato arrestato dagli Agenti delle Volanti per tentata rapina, infatti veniva sorpreso anch’egli con della merce sottratta e non pagata dall’addetto alla sicurezza, il quale veniva minacciato e spintonato.  L’arresto è stato convalidato dal gip il giorno successivo.
Nella notte tra domenica e lunedì un cittadino italiano di circa sessant’anni, C. V., veniva arrestato dagli Agenti della Squadra Volante per furto, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.
Una persona ha segnalato alla questura l’avvenuto furto della propria autovettura all’esterno del ristorante “La Piramide” di corso XXIII marzo, riferendo che ne stava monitorando gli spostamenti tramite il dispositivo antifurto Gps. Il derubato ha raccontato di aver lasciato l’autovettura con il motore acceso e le chiavi inserite, parcheggiata per pochi minuti davanti al ristorante, giusto il tempo di ritirare delle pizze da asporto.

Leggi anche:  Donna muore per le ferite riportate in un incidente stradale a Oleggio

Libertà vigilata

Prontamente i poliziotti hanno ritrovato l’auto nei pressi dell’Ospedale “Maggiore” e immediatamente dopo è sopraggiunto un uomo, poi identificato per C. V., il quale ha tentato di aprire l’abitacolo con le chiavi. E’ stato tuttavia trattenuto da due guardie giurate e poi definitivamente bloccato dagli Agenti. C. V., in evidente stato di alterazione da alcol e stupefacenti, dichiarava di essere l’autore del furto. Una volta portato in Questura, “si dimostrava violento e non collaborativo in quanto minacciava di morte i poliziotti presenti, sferrava un pugno ad un Agente, tentando di aggredire anche gli altri presenti e colpiva ripetutamente le pareti della stanza in cui si trovava”.
L’uomo gravato da vari precedenti penali e di polizia specifici ed attualmente sottoposto alla misura della libertà vigilata, veniva trovato in possesso di un coltello di circa 30 cm. L’arresto veniva convalidato dal gip la mattina successiva.
m.d.