Minacciava i familiari per drogarsi. Arrestato dai Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Arona 32enne che da mesi terrorizzava padre e fratello.

Minacciava i familiari per drogarsi

Un giovane da tempo minacciava i familiari per avere denaro per acquistare droga. Una storia di violenza tra le mura domestiche, causata dall’uso di stupefacenti,  a cui hanno posto fine i carabinieri. Nella giornata di martedì 29 maggio, i Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Arona hanno, infatti, tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal gip del Tribunale di Verbania, C. D, 32enne di origine albanese, residente ad Arona, con precedenti penali. Questo perchè, secondo quanto reso noto “resosi responsabile di ripetuti episodi estorsivi nei confronti dei propri familiari conviventi”.

Arrestato dall’Arma 32enne che da mesi terrorizzava padre e fratello.

In particolare, l’attività di indagine svolta dai Carabinieri, che si è sviluppata a partire da febbraio 2018 portando all’ordinanza di custodia, ha permesso di accertare che l’uomo, disoccupato, sin dal mese di gennaio aveva estorto tramite minacce e violenze, sia fisiche che psicologiche, in ripetute occasioni al padre ed al fratello, i soldi che di volta in volta gli erano necessari per acquistare sostanze stupefacenti.  Il 32enne dopo l’arresto  è stato condotto nel carcere di Verbania a disposizione dell’autorità giudiziaria.
m.d.