Incendio a Borgomanero, fiamme all’isola ecologica. I Vigili del Fuoco impegnati per diverse ore. Oggi ulteriori verifiche per stabilire le cause.

Incendio a Borgomanero, fiamme all’isola ecologica

I Vigili del Fuoco di Borgomanero e Romagnano Sesia sono stati impegnati per alcune ore sabato scorso per spegnere un incendio a Borgomanero. Le fiamme si sono sviluppate all’interno della piattaforma ecologica di via Resiga in un container contenente i cosiddetti rifiuti ingombranti. Nel giro di pochi minuti hanno interessato tutta l’area circostante dove erano stoccati altri rifiuti, tra cui una enorme catasta di arbusti e fogliame. E’ accaduto poco dopo mezzogiorno mentre gli addetti all’impianto si erano assentati per la pausa pranzo. A dare l’allarme è stato l’imprenditore Gregorio Fornara, amministratore della “Fornara Spa”, il cui stabilimento confina proprio con la piastra ecologica.

«Una coltre di fumo nerastro avvolgeva tutta l’area»

Senza perdere tempo Fornara ha immediatamente avvertito i Vigili del Fuoco e il responsabile dell’impianto Fulvio Murgia. «Quando sono arrivato –racconta Murgia –le fiamme erano elevatissime e una coltre di fumo nerastro avvolgeva tutta l’area». L’intervento dei Vigili del Fuoco ha contribuito a limitare i danni evitando che l’incendio si propagasse alle aziende vicine. Nessun danno è stato fortunatamente arrecato ad altre due importanti realtà cittadine distante poche decine di metri, il “parco gatti comunale” e il “canile sanitario”.

Leggi anche:  Premio Marazza, assegnati i riconoscimenti a traduttori e poeti

Oggi verifiche per stabilire le cause

Sul posto sono intervenuti i tecnici dell’Arpa, i Carabinieri della locale Tenenza e della Forestale e gli agenti della Polizia Locale oltre al direttore di Medio Novarese Ambiente Spa Giampiero Padovan. Per conoscere le cause che hanno provocato il rogo che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi si dovrà attendere l’esito dei rilievi effettuati sia dai Vigili del Fuoco che dai Carabinieri. Ulteriori verifiche verranno effettuate nella giornata di oggi, lunedì, da parte dei Carabinieri Forestale e dei tecnici dell’Arpa per accertare le esatte cause del rogo.
Carlo Panizza